foi_header

Torna Frontiers of Interaction #FOI13

17 settembre 2013 | di
in Appuntamenti, Focus, Segnalazioni | Nessun Commento

Share Button

Frontiers of Interaction non è una conferenza. O meglio, non è solo una conferenza. FoI è uno state of mind, una predisposizione all’innovazione, alla tecnologia, al futuro visto con gli occhi di chi è affamato di scoprire cosa ci aspetta. A FoI non mostriamo quello che sta succedendo, bensì quello che succederà. Un ibrido tra uno show, un concerto e una conferenza internazionale. Non ci piacciono le definizioni ma siamo contenti quando ci definiscono “inspirational” perché è proprio quello il nostro obiettivo: ispirare, dare vita a incontri spontanei, a serendipità. Ecco chi siamo, siamo cacciatori di epifanie.

Frontiers of Interaction è nato nel lontano 2005 dalle menti di Leandro Agrò e Matteo Penzo, all’epoca due giovani universitari che in mancanza di un evento sull’innovazione in Italia decisero di organizzarselo da soli. Da quel giorno sono passati svariati anni ma lo scopo è rimasto lo stesso. Abbiamo assistito all’evoluzione della conferenza fino ad arrivare allo scorso anno quando la location è stata nientemeno che Cinecittà. Pensiamo che a oggi non ci sia niente di simile in Italia, e sarà fatto di tutto affinché FoI rimanga il migliore evento di tecnologia e innovazione di questo paese.

Anche per questa edizione, Tiragraffi orgogliosamente MediaPartner.

In questa edizione si parlerà di Media Revolution, Nomadic Technologies, Automotive  e Design, sarasnno gli ospiti internazionali a parlarne, personalità stimate in tutto il mondo. Tra gli altri: Morad Rayyan (Responsabile della divisione Internet Media di Al Jazeera), Matt Cottam (Cofondatore di Tellart), Salvatore Iaconesi (Professore alla ISIA Florence School of Design), Richard Saul Wurman (Fondatore di TED), Vincent Sider (Vicepresidente della divisione Social Media della BBC Worldwide), Dave Gray (Fondatore di Liminl), Ben Hammersley (Caporedattore di Wired UK).

Pur dando importanza alle persone, saranno i contenuti i veri e propri protagonisti delle due giornate del 24 e 25 ottobre. Si celebrerà la scomparsa della TV come media passivo a favore di un mezzo di comunicazione sempre più connesso alla rete e a noi; capiremo se la fine degli smartphone sia effettivamente un possibile scenario in un futuro fatto di nomadic technology; cercheremo di capire se l’industria automobilistica sarà davvero in grado di cambiare il modo in cui ci sposteremo; assisteremo alla sempre maggiore influenza del design non più visto come semplice apparenza del prodotto ma come una sua qualità essenziale.

Come al solito Frontiers of Interaction non sarà solo teoria. Pensiamo che il miglior modo di imparare cose nuove sia farle. Ecco perché i 9 workshop di quest’anno saranno una rara opportunità di apprendimento.

Dopo Firenze e Roma si torna a Milano. 9 workshop, più di 30 speaker, panel, musica dal vivo, installazioni artistiche.

Ecco Frontiers 2013. Stanno arrivando.

 

Forget the status quo.
Welcome game changers.

 

Registration

 

Approfondimenti

foi_header

Share Button
Pin It

Related Posts

« »

Partner

Mediapartnership

La conferenza Better Software, il 13 e 14 Ottobre a Firenze
La seconda edizione di Kerning, la conferenza italiana sulla tipografia
#FOI13 - Registration

Prossimi eventi

Come segnalare una pubblicità offensiva

Come segnalare una pubblicità offensiva?

Cerca un graffio

Ora d'aria

Infografica del giorno

Libro della settimana

Focus

Scroll to top