POLOGNE-31

Intervista a Peter Jaworowski l’ultimo artista ufficiale della TEN Collection Season 2

8 novembre 2013 | di
in interviste, protagonisti | Nessun Commento

 

Peter Javorowski 
Polonia – Varsavia

Parte 1: Introduzione all’artista

Presentati in poche parole
Mi chiamo Peter Jaworowski sono uno dei fondatori di Ars Thanea, uno studio creativo con sede a Varsavia, di cui sono anche il direttore creativo. Alcuni conoscono il mio lavoro con il nome “Hejz”.

Quale è stato il tuo percorso nel campo della grafica digitale?
Io ho cominciato con l’arte digitale, è il mio background.. Questo è il genere di cose con cui mi piace cimentarmi, quando supervisiono un progetto dove ci sono solo gli ultimi dettagli da curare. E’ la parte più bella di tutto il processo creativo.

Da cosa trai ispirazione e da cosa sei influenzato maggiormente?
Tutto può essere d’ispirazione: una bellissima giornata di sole, camminare con la tua ragazza, o fare una scoperta su internet  su siti come “Behance” o simili; tutto questo produce un certo impatto.  Non si può mai sapere quando e dove arriverà l’ispirazione, e come ci colpisce. Ogni situazione è diversa ma tutte funzionano.

Come definiresti il tuo stile?
In Ars Thanea noi ci adattiamo  alle istruzioni di ogni cliente, e combiniamo una serie di tecniche diverse come: 3D, pittura digitale, pittura di paesaggi  o semplicemente illustrazioni 2D. Penso che le parole migliori per descrivermi siano “perfezionista testardo”.

Segui uno specifico percorso nei tuoi lavori, lo puoi descrivere passo per passo?
In Ars Thanea cominciamo sempre  dalla pre-produzione, è una parte del processo creativo che viene  sottovalutata in molte aziende. La pre-produzione consiste nel concept in bianco e nero della composizione, mettendo insieme  una serie di riferimenti, poi si crea la bozza a colori che permette al fotografo o al team che si occupa del 3D di definire i dettagli successivi. Il passo successivo è preparare i modelli 3D – che vengono poi uniti in un’unica composizione, poi aggiungiamo le luci di scena,  prepariamo la texture, e il rendering. Quando il nostro modello 3D è pronto passiamo alla post-produzione, e quando è necessario inseriamo immagini stock, creando delle manipolazioni sulle foto, e così otteniamo  il risultato finale.

Quali potrebbero essere i consigli da dare agli aspiranti giovani artisti che vogliono seguire il tuo esempio?
Un grande artista digitale non deve solo avere tante idee e un importante portfolio, ma deve anche avere grande carattere, che renderà possibile la cooperazione  con gli altri membri del team. Deve essere anche affidabile e consegnare i lavori per tempo. Questo è il mio consiglio per tutti gli artisti digitali: lavorate sodo, siate leali con voi stessi e con i vostri compagni di squadra, e rispettate le persone che lavorano con voi.

 
Immagine anteprima YouTube

Parte 2: Tutorial

Quali sono i tuoi strumenti di lavoro preferiti?
Photoshop è stato uno dei primi programmi che ho conosciuto, e mi ha accompagnato intutti i miei progetti fino ad ora. Siccome non so disegnare è stato molto più facile per me creare direttamente in Photoshop. Photoshop occupa al momento il secondo posto dopo Excel, e-mail o il mio telefono cellulare, ma è ancora il mio strumento preferito.

Che concetto hai voluto rendere con la tua creazione?
Volevo creare un’illustrazione molto dinamica e chiara in cui il personaggio principale fosse un giocatore di basket sospeso in aria durante la schiacciata. Le linee della luce che si estendono dietro di lui sottolineano l’energia e la velocità rilasciate dal giocatore. L’intero progetto doveva essere magico e inusuale. Il tema dello sport fu un’ottima scelta per il progetto TEN Collection.

Il brief Fotolia ha lasciato libertà totale per la creazione. Preferisci lavorare su indicazioni precise o quando hai carta bianca? 
Mi piace godere di una certa libertà quando creo qualcosa. Ma nel lavoro attuale, con una clientela più vasta e interessata il processo creativo è molto più difficile. Ci sono più regole imposte dal marchio, dal cliente. Ma in entrambi i casi per me va bene. E mi piace mettermi alla prova in entrambi.

Il tuo lavoro evidenzia molti livelli: puoi spiegarci come procedi per i diversi livelli? 
Nel progetto TEN Collection ho usato più di 20 diverse immagini disponibili sul sito di Fotolia. Ho cercato di semplificare l’intera immagine ma volevo che le immagini fossero collegate senza che si notasse il collegamento.
Qui ad Ars Thanea usiamo quotidianamente diverse tecniche come 3D, 2D, disegno digitale e ritocco fotografico, combinandole per ottenere uno specifico risultato.
In questo caso ho voluto concentrarmi soprattutto sul ritocco fotografico utilizzando il materiale disponibile su Fotolia. In questo lavoro, ho usato le tecniche che conosco bene da anni. Ho creato un sacco di effetti luminosi, molto dettagliati, ricchi di frammenti. Per questo sapevo – già dall’inizio – cosa avrei fatto, era solo questione di tempo prima di ottenere l’effetto che avevo in testa.

Vuoi condividere altre informazioni o “astuzie” sul tuo lavoro e sulle tecniche che usi? 
Nella produzione di un’immagine, che deve essere usata in tutto il mondo è importante tenere in ordine il file PSD e tutto deve essere molto chiaro. Quando il file è pronto verrà inviato ad altre aziende in tutto il mondo. Anche loro devono sapere come usarlo. Quando costruisco un file PSD cerco sempre di ricordarlo di dividerlo in tre livelli fondamentali.
Il primo è lo sfondo, il secondo è il livello principale e il terzo contiene le correzioni riguardo al colore e la percezione dell’intera immagine. Questo tipo di struttura permette un più facile trasferimento delle illustrazioni in altri formati.
Avendo uno sfondo separato puoi spostare facilmente tutti gli oggetti, cambiarne le dimensioni, creare nuovi formati. La gente spesso mi chiede come ottenere un bell’effetto con le linee della luce.
La ricetta è semplice: cerca una fotografia che contenga luci in città di notte,  oppure un fascio di luce su uno sfondo scuro. Usando un filtro speciale in Photoshop che permette di piegare le immagini si può ottenere un effetto di linee della luce molto carino, che si può duplicare, cambiare di colore, ingrandire o rimpicciolire, otteniamo un effetto di linee della luce molto carino e dettagliato.

Visita il sito dell’artista hejz.com e scarica il psd della sua opera, il PSD gratuito su www.tenbyfotolia.com

Pin It

Related Posts

« »

Partner

Mediapartnership

Medioera, torna a Palazzo dei Priori il Festival di Cultura Digitale
La seconda edizione di Kerning, la conferenza italiana sulla tipografia
#FOI13 - Registration
14.05.2013 @ 09:30 | Porta Futuro - Via Galvani 108, Roma  Il futuro della comunicazione pubblicitaria nell’era digitale e della crisi

In evidenza

Fermiamo la pubblicità sessista in Italia, una petizione lanciata dall’ADCI
WebReevolution – Il Festival del Web Marketing

Prossimi eventi

La mia scrivania è verde - Tiendeo - Offerte cataloghi e volantini - risparmiamo carta!

Cerca un graffio

Ora d'aria

Infografica del giorno

Libro della settimana

Focus

Scroll to top