© venimo - Fotolia.com

Il valore dell’interazione sui social

5 novembre 2013 | di
in Focus, Nuovi Media, Social e dintorni | 1 Commento

Share Button

A volte ci ritroviamo davanti a delle scelte sbagliate. Delle scelte che ci portano in un vicolo cieco. A volte, però, le operazioni che pianifichiamo danno buoni frutti.
Ma la mia domanda è questa: sei pronto/a ad accettare questi frutti?

Applichiamo questo discorso ai social.
È sempre difficile creare una buona alchimia tra blog, Facebook, Twitter e Google Plus. Ed è sempre difficile trovare la giusta chiave per attirare l’attenzione dei lettori.
Ma se lavori bene, con intelligenza e capacità di adattamento riesci a trovare la soluzione. E i risultati arrivano. Arrivano le visite, arrivano i commenti, arrivano le famose e tanto attese interazioni.

I lettori iniziano a commentare. Ogni giorno lasciano valanghe di idee, di opinioni, di riflessioni. E di domande rivolte a te. Perché tu hai innescato il meccanismo.

Quindi inizi a rispondere, commento dopo commento. Cerchi di dare il massimo perché vuoi applicare le regole del comment marketing sul tuo blog. Soprattutto, vuoi dare ai lettori un motivo in più per tornare.
In altre parole vuoi fidelizzare il lettore.

Fai bene. Però insieme ai commenti sul blog arrivano anche quelli su Facebook e su Goolge Plus. Sai una cosa? Sono commenti che meritano altrettanta attenzione. E questo vale anche per le mention su Twitter.

Tutto questo fa parte dell’impero che hai creato. Fa parte del network. Era questo l’obiettivo, giusto? Il tuo timore era quello di continuare a scrivere nell’anonimato, e ora che hai l’attenzione (e i commenti) dei lettori sei in difficoltà.

Il mio consiglio: devi esserci.
Devi dare attenzione a ogni singolo commento. Lo so che è difficile, ma è il tuo compito. Perché ogni commento è prezioso. Non sempre riuscirai a dare tutto a tutti. Ma ci devi provare.
Il lettore confida in te, e tu non puoi tradirlo: ogni singolo commento ha un valore. Un valore differente, certo. Ma tu, mi ripeto, devi esserci. Non puoi tradire la fiducia del lettore.

Io cerco di fissare delle tappe durante la giornata. Creo degli step, delle pause in cui mi dedico solo alle interazioni. Interrompo la scrittura solo in determinati momenti, e non ogni 5 minuti. Altrimenti spezzo il flusso creativo e lavoro male.
Ognuno ha un proprio metodo. A volte uso la Pomodoro Technique per gestire i tempi, ma in alcuni casi è troppo forzata. Soprattutto quando devo puntare sulla creatività.

Per moderare i commenti c’è bisogno di creatività?
Certo. Soprattutto quando, insieme alla moderazione, devi dare valore alle discussioni che nascono sui social e sul blog. Per esempio, io cerco di sfruttare al massimo le caratteristiche delle varie piattaforme:

  • Uso le immagini nei commenti della Facebook Fan page per attirare l’attenzione degli utenti.
  • Cito persone interessate all’argomento nei commenti delle pagine Google Plus.
  • Condivido tutte le discussioni interessanti su Twitter inserendo mention e hashtag.
  • Creo degli articoli per amplificare e approfondire discussioni nate nei commenti dei social e del blog.

I commenti sono un ottimo punto di partenza per creare nuovi contenuti. Ma anche per creare un collegamento tra il tuo blog e gli interessi dei potenziali lettori. Devi dimostrare il tuo interesse per le opinioni altrui. Anzi, non devi solo dimostrarlo: devi interessarti realmente alle opinioni altrui.

Ma ora prova a rispondere alla domanda iniziale: quando crei un sistema social – un sistema fatto di blog e piattaforme come Facebook, Twitter e Google Plus – hai anche le risorse necessarie per gestirlo?

[ photo © venimo - Fotolia.com ]

Share Button
Pin It

Related Posts

« »

Partner

Mediapartnership

La conferenza Better Software, il 13 e 14 Ottobre a Firenze
La seconda edizione di Kerning, la conferenza italiana sulla tipografia
#FOI13 - Registration

Prossimi eventi

Come segnalare una pubblicità offensiva

Come segnalare una pubblicità offensiva?

Cerca un graffio

Ora d'aria

Infografica del giorno

Libro della settimana

Focus

Scroll to top