old compass on vintage background

Mantra: m’ispiri, mi guidi, Amen (tecniche di comunicazione aziendale)

29 ottobre 2013 | di
in Brand Identity, Focus, Marketing | 1 Commento

Share Button

La forza della ripetizione

Amen, dicevamo da bambini in chiesa, “E così sia”. In questo post, mi propongo di parlare di comunicazione aziendale. E, allora, penserete voi, che cosa avrà mai a che fare il latino e la terminologia religiosa con tutto ciò?

Come ogni culto o credo, la pubblicità e la promozione fanno leva prima di ogni cosa sulla forza di un messaggio. Forza che, nella maggior parte dei casi, deriva dalla sua ripetizione. Litanie, preghiere, è sempre stato così e sempre lo sarà, anche per i claim e gli slogan in generale. Nei secoli dei secoli, appunto. Con jingle accattivanti o fastidiosi che siano; grazie a star hollywoodiane giovani o evidentemente in decadenza morale e fisica; in spot tv, radiofonici o adv below e above the line; da Valfrutta, la natura di prima mano a Fastweb, Immagina Puoi (che non sono mantra, ma rendono perfettamente l’idea della ripetizione di un messaggio).

Insomma, è come dire che, anche la canzone più stupida, se passata in radio 30 volte al dì, alla fine la cantiamo sotto la doccia. Ovviamente il successo di un messaggio è determinato anche dalla creatività, l’originalità e tante altre belle cose, ma la ripetizione del messaggio incide effettivamente sulla psiche umana. E allora, perché non sfruttare tutto ciò quando dobbiamo convincere, prima di tutto noi stessi, riguardo qualcosa?

Che cos’è il Mantra

Ma veniamo a noi: che cos’è dunque il Mantra? Stiamo parlando di un piccolo gruppo di parole che ha salvato la vita a grosse aziende più di una volta. Vediamo un po’ come mai.

Sapete che ogni realtà aziendale si propone, più o meno esplicitamente, una mission, una vision, un’etica e dei valori.

Ovviamente con il passare degli anni, delle generazioni, con i cambiamenti, talvolta silenziosi, talvolta repentini, ai vertici, tutti gli obiettivi aziendali da raggiungere ed i proponimenti etici a cui far riferimento, vengono meno. E anche quando tutti questi elementi resistono nel tempo, magari arriva l’agenzia pubblicitaria esterna che comunica tutt’altro.

L’unico che può salvare la coerenza aziendale in questi casi, e perché no, anche il suo business, è il nostro supereroe, lui: il Mantra.
Tre o cinque parole che aiutano l’azienda a tenere sempre ben presente:

  • Dove andare
  • Come arrivarci
  • In che modo
  • (In alcuni casi) il target

Il mantra è la nostra bussola

In che cosa il Mantra differisce da un semplice slogan?

  • Deve essere breve
  • Non è promozionale, ma funge da riassunto
  • E’ un elemento della comunicazione interna aziendale, poiché si rivolge ad un pubblico formato da dipendenti e dirigenza, non al pubblico esterno (clienti, fornitori, fan)

Pochissime parole, dunque, che fungono da bussola, da binario, da mappa, poiché orientano e limitano quei confini necessari per non uscire mai dal seminato, non sbagliare nella comunicazione, nello stringere alleanze, nel creare estensioni.

Un esempio noto? Il Mantra del gigante Mc Donald’s è “Food, folks and fun” . E mi pare che, negli anni, nonostante tutte le novità in merito ai prodotti offerti, il loro aspetto, le partnership, le tre paroline siano ancora lì, a ricordare a dipendenti e reparto marketing di cosa si occupa il colosso americano.

Realizzare un mantra aziendale

Per realizzare il nostro mantra aziendale è necessario prendere carta e calamaio e scrivere nero su bianco delle parole.

Pensiamo prima di tutto ad uno o più sostantivi che rappresentino il prodotto o servizio aziendale, il core business, in modo da non dimenticare mai da dove siamo partiti ed entro quali confini rimanere. Negli anni la Corporate potrebbe decidere di avvalersi di collaborazioni, brand extension ma, grazie al mantra, si rimarrà sempre coerenti.

A questo punto pensiamo ai punti di forza dell’azienda/brand rispetto alla concorrenza (ad esempio: la velocità del servizio, la qualità del prodotto, la forte identità green,ecc. ).

Infine, pensiamo al target. A chi vogliamo rendere più facile, bella, gioiosa la vita con il nostro prodotto/servizio?

Ora, provate anche voi, per la vostra piccola o grande impresa, a realizzare un Mantra e prima o poi, ne sono sicura, vi ricorderete di questo consiglio di una vecchia Zia. Prima o poi, il vostro Mantra, breve e semplice per quanto sia, salverà, vedrete,  la vita della vostra attività.

 

[ Photo © Irochka - Fotolia.com ]

Share Button
Pin It

Related Posts

« »

Partner

Mediapartnership

Il World Usability Day 2014 a Roma
La conferenza Better Software, il 13 e 14 Ottobre a Firenze
La seconda edizione di Kerning, la conferenza italiana sulla tipografia
#FOI13 - Registration

Prossimi eventi

Come segnalare una pubblicità offensiva

Come segnalare una pubblicità offensiva?

Cerca un graffio

Ora d'aria

Infografica del giorno

Libro della settimana

Focus

Scroll to top