5_taverniti-big

WebReevolution, il Festival del Web Marketing. Intervista a Giorgio Taverniti

26 giugno 2013 | di
in Focus, Interviste, Marketing, Personaggi, Progetti, Protagonisti | 2 Commenti

Share Button

5_taverniti-bigA Roma, Venerdì 28 Giugno si terrà l’edizione 2013 di WebReevolution, festival del marketing  (di cui Tiragraffi è Media Partner) ideato e  organizzato dalla Community GT, la realtà online dedicata alle tematiche del web identificata nel Forum GT che oggi conta oltre 100mila utenti attivi.
Giorgio Taverniti 10 anni fa ha dato vita a questa realtà.
Gli ho fatto qualche domanda.

 

Il tuo sito, nato nel 2003, e il forum collegato sono un riferimento per chi si occupa di web marketing e non solo. Dal tuo punto di vista quali sono state le 3 cose che hanno cambiato più profondamente il web in questi 10 anni?

Non è una domanda facile a cui rispondere, perché le cose che hanno cambiato il web sono veramente tante e non tutti inseribili in un’unica area.
Se ne dovessi scegliere solo tre, io direi:

La consapevolezza dell’utente: grazie agli strumenti come Blog, YouTube e i vari Social Network (Facebook e Twitter in primis) abbiamo visto cambiare il web. Le persone hanno iniziato a mettersi in gioco prendendo consapevolezza dell’uso dei vari strumenti, sentendosi parte attività della società mondiale. Quindi, grazie agli strumenti di comunicazione, abbiamo visto molte persone avvicinarsi alla rete per curiosità e piano piano stanno uscendo dai loro piccoli mondi per finire a contribuire in tutto il web. Ci vorranno ancora molti anni perché si raggiunga una massa critica mondiale, ma già in alcuni paesi abbiamo visto come il processo sia molto più evoluto rispetto a altri. E non si fermerà. Questo cambiamento coinvolge sia chi fa marketing sia la società in genere.

Il mobile: le persone connesse da mobile in alcuni paesi hanno già superato quelle connesse da PC. Preso da solo questo dato è un pò riduttivo, mettiamola così: ci sono paesi in via di sviluppo dove il costo del PC è alto e non c’era possibilità di entrare a far parte del mondo del web. Oggi abbiamo una grandissima quantità di persone che accedono al web solo attraverso il telefonino e quindi l’utilizzo che ne fanno è molto diverso. Anche questo cambiamento interessa sia chi fa marketing sia la società.

- La banda larga: non i 2 MB come dicono in Italia, ma la vera banda larga. L’Italia è molto indietro rispetto a tante altre nazioni, è un gran peccato questo, si fa finta di voler migliorare le cose e si nascondono dietro un dito.  La banda larga, dove è stata applicata veramente per la maggior parte della popolazione, ha portato una crescita di tutto il web. Anche da noi arriverà. In ritardo, ma arriverà.

Se vogliamo trovare una frase che racchiuda tutto: un web di tutti, più veloce e multi-device.

Pensando in modo specifico al web marketing e agli strumenti direi anche:

- La ricerca di Google: come disse Enrico Altavilla, Google è passato da essere un motore di ricerca di oggetti a un motore di ricerca di oggetti e soggetti.
- Le applicazioni mobile: sono una parte molto importante del Web oggi.
- I social network: YouTube, Twitter e Facebook, ognuno per discorsi diversi, hanno portato un cambiamento molto importanti. YouTube e Facebook sono dei mondi a parte rispetto al web, con un pubblico molto fidelizzato che vive dentro questi mondi. Mentre Twitter è diventato lo strumento principe per le comunicazioni ufficiali di molte aziende, enti e personaggi pubblici.

 

Qual è il punto di visto delle aziende rispetto al web marketing, seo, presenza sui social e quali sono le loro richieste ricorrenti?

Ovviamente abbiamo una frammentazione delle richieste e dei punti di vista.
Attualmente abbiamo ancora molte che lo considerano come un costo, ma finalmente si sta vedendo uno spiraglio e si iniziano a intravedere aziende che lo vedono come un investimento.

Noi abbiamo la fortuna di lavorare con aziende che credono molto nel web e quindi effettuiamo servizi di consulenza & formazione, insieme. Realizziamo l’affiancamento strategico sul budget da investire. Credo che sia un bel cambiamento che sta avvenendo, noi lo vediamo ora e siamo convinti che nei prossimi anni si vedrà molto chiaramente.

 

In questo periodo di incertezza molte aziende italiane stanno guardano con grande interesse i mercati esteri. Come si evolverà il web marketing in questo processo di internazionalizzazione delle imprese?

È un po’ complesso il mercato Italiano, per questo diventa difficile rispondere con precisione. Viviamo un periodo di crisi in cui ci sono troppe aziende che si stanno muovendo in modo differente. Le agenzie Italiane di Web Marketing o trovano dei partner affidabili nelle varie nazioni, oppure, cosa che ho visto fare più volte, investono in risorse interne per far imparare a gestire progetti di internazionalizzazione.

 

La comunicazione online sembra ossessionata dal numero di fan, clic, like e condivisioni. La profilazione del pubblico sembra stia trasformando la pubblicità in un’operazione matematica. Supereremo questa fase?

Assolutamente sì. Specialmente tutte quelle che stanno investendo con l’obiettivo di far crescere fan e follower e si affidano a agenzie che non fanno altro che comparli senza un progetto.

 

La pubblicità online è ancora tanto banner, popup, finestra che invadono o spostano il sito. Sembra però che qualcosa stia cambiando. Ai recenti Leoni di Cannes sulla creatività e l’advertising molti premi sono stati dati a campagne di comunicazione web. Le grandi agenzie di advertising stanno cominciando a capire meglio come sfruttare il web superando la fase banner?

Le grandi agenzie se ne sono accorte ma poche hanno le competenze giuste, quindi quello che sta avvenendo è un affiancamento da parte delle Agenzie Web per far capire come sfruttare meglio il mezzo. Direi: era ora :)

Quindi stiamo entrando in una nuova fase, molto a rilento ma sta avvenendo!

 

Che ne sarà del banner?

I banner sono uno dei tanti elementi che abbiamo a disposizione. Sicuramente saranno rivalutati, ma non scompariranno: se integrati con una buona comunicazione in una campagna web a 360° fanno la loro figura. Utilizzati come elemento predominante di una campagna di web marketing servono a poco.

 

Il 28 giugno ci sarà WebReevolution a Roma: com’è nata l’idea dell’evento?

L’idea è nata da tutti questi anni di formazione che abbiamo fatto in giro per l’Italia: in qualsiasi posto andavamo ci chiedevano un evento grande che potesse rappresentare la nostra categoria: ed è nata così l’idea di WebReevolution, oggi diventato il primo Festival del Web Marketing in Italia.

Noi crediamo che insieme possiamo farcela: un grande evento con al centro la formazione. Un momento di crescita per tutti, condivisione di idee, divertimento. Un Festival che sia un baluardo e una bandiera per l’Italia.

La prima edizione del Festival del Web Marketing è frutto di un grande sforzo da parte di tutto lo staff, ragazzi e ragazze che credono in qualcosa di migliore. È frutto anche di tutti i relatori e di tutte le persone e le aziende che hanno sostenuto e creduto in questa iniziativa.

 

Quali saranno i temi trattati?

Abbiamo 5 sale in contemporanea dove saranno trattate le ultime novità del settore.
Le sale sono:

- SEO
- Social Network
- Aspetto e Contenuti
- Analisi e Strumenti
- Advertising

Ogni intervento è taggato con Tecnico, Strategico o Case History in modo da permettere a chiunque di crearsi un proprio percorso di formazione basato sulla propria conoscenza.

Abbiamo invitato molti esperi del settore e abbiamo affiancato tante “new entry” con grande aspettativa.

Ottimizzazione, link building, mobile, Twitter, Plus, YouTube, Facebok, Copywriting, Usabilità, Landin Page, Analytics, Google Webmaster Tool, Adwords, Facebook ADS, E-commerce, WordPress, Joomla e tanto altro.

Vi aspettiamo al Festival!

 

Il Festival Del Web Marketing Roma 28 Giugno 2013

Share Button
Pin It

Related Posts

  • http://www.gaffstrategy.it/ francesco margherita

    Ho già detto in altri contesti che l’iniziativa è di quelle che contano, l’unica cosa che dispiace è che succede tutto (forse troppo) in un giorno. In questo modo chi non riesce a seguire due o più eventi che si accavallano sarà costretto a guardare un video a casa… ho paura che saremo in tanti a guardarceli, questi video a casa :(

    • cirox

      Quindi non ti becco in giro, solo in streaming?

« »

Partner

Mediapartnership

La seconda edizione di Kerning, la conferenza italiana sulla tipografia
#FOI13 - Registration

Prossimi eventi

Come segnalare una pubblicità offensiva

Come segnalare una pubblicità offensiva?

Cerca un graffio

Ora d'aria

Infografica del giorno

Libro della settimana

Focus

Scroll to top