Brand Storytelling: 5 ragioni per evitare di fare un corso

by • 19 novembre 2018 • Formazione, SegnalazioniComments (0)2329

Il mondo della comunicazione è stato radicalmente modificato dai Social Media.
Molte aziende hanno ormai colto l’opportunità di usare questi nuovi strumenti per veicolare maggiore conoscenza su di sé (awareness) e sviluppare la promozione dei servizi/prodotti. Hanno aperto account sui vari canali e poi?

Ovunque si parla di raccontare la propria storia aziendale e Storytelling, infatti, sembra esser diventata la parola magica per aprire le segrete porte della comunicazione.
Quando una azienda decide di approcciare il Brand Storytelling, spesso lo fa con una di queste convinzioni:

  1. È una tecnica per convincere i clienti all’acquisto.
  2. È uno spot con informazioni commerciali.
  3. Appartiene esclusivamente al mondo dei social network.
  4. Significa imparare a scrivere bene.
  5. È una nuova tecnica di affabulazione, quella che incanta con le storie davanti al camino

Storytelling Is The Best MarketingSe per te lo Storytelling rappresenta anche una sola delle opzioni elencate allora il nostro Corso non è per te.

Se invece vuoi iniziare ad avere un giusto orientamento fra le connessioni che collegano Storytelling e Brand allora eccoti i punti da cui iniziare a capire come e perchè utilizzare le tecniche narrative per te e il tuo brand:

  1. Le persone attraverso la narrazione trovano l’opportunità di dare un senso alla propria esperienza di vita personale e professionale, partecipando direttamente alla creazione della storia. Questo crea engagement.
  2. Il pensiero narrativo, fatto di connessioni e sequenze temporali, ci permette di capire il racconto culturale a cui apparteniamo, di comprendere come condividiamo le storie sociali e affettive. Questo consente all’azienda di differenziarsi.
  3. I clienti soddisfatti sono potenziali narratori di storie che hanno come protagonisti il brand, i prodotti e le aziende.
  4. Il Brand Storytelling è efficace perché crea un legame con le persone sul piano delle emozioni. Non si raccontano, infatti, freddi dati aziendali, non si vende il prodotto… si racconta quello che c’è dietro, quello che interesserà la propria community.
  5. E narrare, ovviamente, appartiene anche alle persone, ai professionisti, agli imprenditori. Attraverso lo Storytelling, infatti,si impara a comunicare con efficacia i propri punti di forza. Si tratta di impostare una strategia per “raccontare” in maniera efficace cosa sai fare, come lo fai e perché gli altri dovrebbero sceglierti. Il tuo stile unico è la tua storia.

Vuoi saperne di più, per capire come definire la storia, trovarla e raccontarla?

Sei ancora convinto che non serva un corso di Corporate Storytelling?

Questo il link per iscriversi al prossimo corso, con Rachele Soliera e TIM WCAP

 

[ ph © Ivelin Radkov – Fotolia ]
Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *