Persone produttive - ph © Alejandro Escamilla

Le abitudini delle persone produttive

by • 11 marzo 2016 • Focus, Lavoro, RisorseComments (0)1989

Kevin Kruse intervistando miliardari, campioni olimpici, imprenditori ha individuato 15 abitudini che accomunano le persone altamente produttive, raccolte poi nel suo libro 15 Secrets Successful People Know About Time Management.

In un post di Fast Company Gwen Moran, prendendo spunto dal libro di Paul Rulkens The Power of Preeminence e dal libro di Robert Pozen Extreme Productivity, di abitudini che rendono le persone più produttive ne ha individuate 12. Alcune molto simili a quelle di Kruse.

Le persone molto produttive hanno un obiettivo e una visione chiara di quello che vogliono ottenere nel lungo periodo. Sono in grado di individuare e concentrare la loro attenzione sulle cose che contano sapendo sempre ben distinguere tra “urgente” e “importante”. Secondo Pozen è fondamentale pianificare le giornate in modo molto dettagliato e stabilire gli obiettivi che si vogliono ottenere dalle varie attività, incontri e appuntamenti.

Le persone molto produttive sanno dove trovare quello di cui hanno bisogno quando ne hanno bisogno, che sia un file sul computer, un documento, un contatto. Hanno le loro routine quotidiane. Ottimizzano i tempi morti. Quei 10 minuti prima di una riunione o le due ore di ritardo di un aereo, secondo Pozen, possono essere un’ottima notizia per la produttività.

Come ricordavano anche gli intervistati di Kruse le riunioni spesso si rivelano un buco nero dove si trascorrono ore senza concludere niente. Le persone produttive partecipano alle riunioni solo avendo in testa un obiettivo preciso.

La business coach Melissa Mizer dice che per rendere una riunione efficace bisogna:

  1. Assicurarsi che le persone giuste e necessarie siano presenti
  2. Fare in modo che i ruoli siano ben definiti
  3. Definire in anticipo il tipo di riunione (brainstorming, processo decisionale, etc…)
  4. Definire gli obiettivi della riunione
  5. Definire i prossimi passi e le azioni da intraprendere prima della fine della riunione

Le persone molto produttive fanno spesso cose che non vogliono fare senza procrastinare. Non sono perfezionisti e nell’organizzare le giornate lasciano sempre spazio a possibili imprevisti. Sono multitasking, ma con moderazione e intelligenza.

Nel suo libro Rulkens dedica un capitolo al potere dello strategic quitting, l’abbandonare (o delegare) attività che assorbono tempo ed energie non utili ai propri obiettivi:

Doing more is no longer the answer to having too much to do. You have to let go first in order to reach out for new and better things. Your ability to succeed equals your ability to quit.

In ogni caso, aldilà dei consigli e delle abitudini da seguire, probabilmente come scrive Rulkens la produttività è uno stato mentale. Una volta acquisito questo stato mentale tutto verrò indirizzato verso cose da fare e azioni da compiere:

 High performance starts with a mind-set that translates into things that you do. Once you’ve got the mind-set, you will have the behaviors, and then it will turn into action. Everyone can become a high performer.


Persone produttive - ph © Alejandro Escamilla

[ ph © Alejandro Escamilla ]
Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *