12697042_1031961060197072_5864358408654711959_o

Cheap, tre anni di festival sulla street poster art in una pubblicazione

by • 19 febbraio 2016 • Appuntamenti, SegnalazioniComments (0)613

Venerdì 19 febbraio, a partire dalle ore 19.00, la stamperia e galleria d’arte Squadro (Viia Nazario Sauro 27/b, Bologna) ospiterà Cheap insieme alla sua prima pubblicazione autoprodotta: un libro di un centinaio di pagine che documenta i primi tre anni del festival bolognese incentrato sulla street poster art che si tiene annualmente nel mese di maggio a Bologna.

La pubblicazione, la cui parte grafica è stata curata da Studio Ram, raccoglie testi e soprattutto immagini degli interventi degli artisti invitati dal festival a realizzare progetti site specific su muri di grandi dimensioni: Sten+Lex, Levalet, 2501, Vinz Feel Free, Orticanoodles, BR1, L.E.T. Les Enfants Terribles, Nemo’s, Hyuro, MP5, Lucamaleonte, UNO, Madame, Martina Merlini, Bifido, Werther e Ufo5, AK, Paper Resistance e Omino71.

Nel catalogo trova spazio anche una selezione di poster tratta dalla call for artist: ogni anno, all’interno del festival, Cheap apre infatti uno spazio di partecipazione attraverso una call for artist, indirizzata non solo a street artist ma anche a chi si occupa di grafica, fotografia, illustrazione ed arte visiva in generale. La call è per Cheap lo strumento attraverso il quale indagare tematiche attuali partendo dal basso, valorizzare l’ibridazione dei linguaggi espressivi, sostenere percorsi di cittadinanza attiva, agire riappropriazioni collettive di spazi nei quali liberare energie creative. In risposta alla Call, Cheap ha ricevuto centinaia lavori da artisti e paesi molto distanti tra loro, stampandoli nel formato poster e installandoli con il paste up inizialmente sui muri delle periferie di Bologna e successivamente, a partire dalla seconda edizione, su tabelle affissive in disuso da anni dislocate in centro storico e concesse dal Comune di Bologna.

Proprio sulla rigenerazione attraverso la poster art di tali spazi pubblici è incentrata anche l’ultima sezione speciale della pubblicazione, dedicata a Cheap on Board. Nato in collaborazione con il Comune di Bologna, il progetto si è sviluppato grazie ad una convenzione triennale che ha permesso all’Associazione Cheap di sviluppare continuativamente durante tutto il corso dell’anno interventi di street art e comunicazione non convenzionale sulle ex tabelle affissive, insieme ad altri operatori culturali attivi in città.

www.cheapfestival.it 

www.squadro.it

12697042_1031961060197072_5864358408654711959_o

[ PH © Simone Sbarbati per www.frizzifrizzi.it ]

 

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *