Facebook Messenger, uno sguardo all’anno appena passato e al futuro

by • 8 gennaio 2016 • Infografica, Nuovi MediaComments (0)1129

Il 2015 è stato un anno entusiasmante per Messenger. Non solo è stata nominata l’app che ha registrato la più rapida crescita del 2015 (secondo Nielsen), ma si colloca anche al secondo posto come l’app più popolare di iOS di tutti i tempi, dopo Facebook. Oggi 800 milioni di persone usano Messenger ogni mese. Guardando al 2016, David Marcus, VP Messaging Products di Facebook, prevede che SMS e messaggistica perderanno la loro rilevanza di fronte a modalità di comunicazioni più ricche all’interno di Messenger, molti brand utilizzeranno Messenger come strumento di business e di personalizzazione dei servizi rivolti ai clienti, e innovazione continua come M, l’assistente virtuale digitale.

 

messenger2016

 

Here’s to 2016 with Messenger

By David Marcus

La prima settimana del nuovo anno è sempre un buon momento per guardare all’anno appena trascorso e pensare a quello che verrà. La missione del team di Messenger è rendere Messenger il miglior posto dove comunicare con tutte le persone e le imprese nel mondo. Facebook ha compiuto un grande passo in questa direzione, e alla fine del 2015, ha raggiunto la pietra miliare di 800 milioni di utenti che usano Messenger ogni mese. E’ un buon risultato, ma ci sono tante altre opportunità future.

Il 2015 è stato un anno in cui abbiamo raggiunto miglioramenti significativi nel modo in cui consentiamo alle persone di comunicare. Tra le altre cose, abbiamo reso Messanger estremamente veloce, abbiamo introdotto le chiamate video, la possibilità di personalizzare le conversazioni con colori, soprannomi e emoji, e con Business su Messenger abbiamo introdotto un nuovo modo in cui le imprese possono coinvolgere i propri clienti fornendo loro un’esperienza personale e piacevole. Abbiamo presentato per la prima volta la possibilità di inviare e ricevere denaro tra gli amici direttamente dalle conversazioni, lanciando Messenger Platform for expression app, e aggiornando il modo in cui l’utente può decidere di condividere la sua posizione. Abbiamo aggiunto informazioni utili nella parte superiore delle conversazioni in modo da aver sempre presente con chi si sta parlando se l’interlocutore non è un amico su Facebook, e con Messenger Request abbiamo raggiunto uno step fondamentale permettendo di trovare e parlare con chiunque. Inoltre, abbiamo reso la condivisione di foto con gli amici più semplice che mai con la nostra nuova funzione Photo Magic. Abbiamo iniziato a testare M, un assistente virtuale digitale, e abbiamo chiuso l’anno lanciando la nostra piattaforma di trasporto con Uber. E’ stato un anno impegnativo! Abbiamo creato tutte queste esperienze con l’idea di aiutate milioni di persone a gestire nel modo più continuativo possibile le loro interazioni quotidiane con le persone e i servizi.

Ho pensato di cogliere questa occasione per condivide alcuni temi di Messenger per il 2016:

La scomparsa del numero di telefono
Per prima cosa diamo un’idea del contesto. Pensateci… gli SMS e la messaggistica sono venuti alla ribalta al tempo dei cellulari. Ora, molti di noi possono fare molto di più con i propri telefonini; siamo passati dalle chiamate telefoniche e dall’inviare basilari messaggi di testo all’avere sei computer nelle nostre tasche. E proprio come i telefoni a conchiglia, anche i vecchi stili di comunicazione stanno sparendo. Con Messenger, offriamo tutte le cose che hanno reso la messaggistica così popolare, ma anche molto altro. Si, è possibile inviare alle persone messaggi di testo, ma anche adesivi, foto, video, audio clip, GIF, la propria posizione e del denaro . E’ possibile effettuare chiamate video e vocali senza la necessità di conoscere il numero di telefono della persona. Non è più necessario avere un account Facebook per usare Messenger, ed è anche una esperienza su più piattaforme – in modo tale da poter riprendere da dove si era interrotto sia da desktop, computer, tablet o dal proprio cellulare.

Le discussioni sono le nuove applicazioni
Stiamo vedendo un cambiamento di paradigma nel modo in cui le persone interagiscono . In Messenger pensiamo a come possiamo aiutare gli utenti a interagire con le imprese e servizi per acquistare gli oggetti (e poi comprare ancora di più) , ordinare corse, acquistare biglietti aerei , e parlare con il servizio clienti in un modo realmente diretto e piacevole. E’ molto più facile fare tutto in un unico posto che conosce il contesto delle vostre ultime interazioni, così come le vostre identità (non è mai necessario il login) , piuttosto che scaricare applicazioni che non verranno mai usate un’altra volta e di saltare da un’applicazione all’altra. I nostri primi test nel 2015 eseguiti con dei marchi stanno dimostrando che le interazioni avverranno sempre di più nelle conversazioni di Messenger ,così noi continueremo a rendere facile il coinvolgimento con le imprese , e faremo ancora di più per consentire ad ulteriori imprese e servizi aggiuntivi di costruire la giusta esperienza nelle conversazioni .

Siamo tutti esseri sociali
Ci piace condividere, chattare  dibattere, discutere, e informare, il più delle volte con le persone più vicine a noi. Messenger ora offre molti strumenti per aiutare a personalizzare le conversazioni , non importa con chi si stia parlando – il coinquilino del dormitorio , i colleghi , o la mamma . Stiamo cercando un modo attraverso cui l’utente può costruire il proprio spazio per comunicare nel modo che desidera, nel proprio stile e tono – pensatelo come ad  a una vostra  stretta di mano. E i messaggi personali non sono l’unica opzione . I Gruppi su Messenger sono il modo migliore per coordinarsi con amici, familiari, colleghi e altri per fare progetti o anche solo per essere sicuri di non perdere nulla quando non si può essere tutti insieme di persona .

Le innovazioni contano
Ci si può aspettare di provare anche cose nuove.  Il nostro test su M , il nostro assistente virtuale digitale, alimentato da intelligenza artificiale sta andando bene; è ancora alle prime fasi, ma le crescenti capacità di intelligenza artificiale stanno semplificando tante attività quotidiane, come prenotare un ristorante , inviare fiori e fare progetti. Da quest’anno ci saranno sviluppi più innovativi da Messenger.

È tutta una questione di piacere
È molto importante sviluppare prodotti che risolvono i problemi reali delle persone . Vogliamo che tutte le nostre esperienze siamo piacevoli e utili, e rendano la vostra vita più facile, ma vogliamo anche permettere di far comparire un sorriso sui volti di quelle persone che contano di più nelle vostre vite.

L’intero team Messenger è entusiasta di volgere lo sguardo al prossimo anno e, come l’anno scorso, di svelarvi ciò che abbiamo in serbo per voi .

[ via ]

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *