Adobe chiude ufficialmente Flash

by • 2 dicembre 2015 • Focus, Risorse, StrumentiComments (0)2587

Era l’aprile 2010 quando Steve Jobs pubblicò i suoi pensieri su Flash in un lungo post sul sito della Apple. Post che può essere sintetizzato in questa frase: Flash is no longer necessary.

Scriveva Jobs:
Flash è stato creato nell’era dei PC. È un ottimo business per l’Adobe ed è comprensibile volerlo spingere oltre i PC, ma l’era del mobile è su dispositivi meno potenti, interfacce touch e web open standard. Tutte aree dove Flash è inferiore.

La valanga di mezzi di comunicazione che offrono i loro contenuti per i dispositivi mobili di Apple dimostra che Flash non è più necessario per guardare video o consumare qualsiasi tipo di contenuto web. E le 250.000 applicazioni su App Store di Apple dimostra che Flash non è necessario a decine di migliaia di sviluppatori per creare applicazioni e giochi graficamente molte ricche.

I nuovi standard aperti creati nell’era mobile, come HTML5, vinceranno sui dispositivi mobili e PC (anche). Forse Adobe dovrebbe concentrarsi di più sulla creazione di grandi strumenti HTML5 per il futuro, e criticare meno la Apple per voler lasciare il passato alle spalle.

Per anni Flash è stato lo standard per la produzione di animazioni su web (e anche su cd-rom), ma soprattutto con l’avvento dell’era del mobile — come scriveva Jobs — il ruolo di Flash è diventato sempre più secondario.

Di recente poi con la scoperta di numerose falle di sicurezza del Flash player le cose non sono andate meglio.

FlashHTML5

Nel 2010 l’HTML5 era ancora all’inizio (il processo di standardizzazione del W3C si è concluso a fine 2014) e non ero sicuro che Flash potesse morire del tutto, anche perché ero convinto che di certe animazioni e interazioni di quel tipo non se ne poteva fare a meno. (No, non le intro, di quelle se ne è sempre potuto fare a meno.)

Oggi gli open standard web sono maturi al punto che la stessa Adobe scrive in un recente post che Flash, come strumento per la creazione di animazioni per il web, sarà sostituito da un software che permetterà di realizzare animazioni basate proprio sull’HTML5. Il nuovo software di Adobe si chiamerà Animate CC e sarà disponibile a inizio 2016.
 

 
L’immagine in alto è tratta dal sito del film The Dreamers di Bertolucci realizzato dall’agenzia Hi-Res, all’epoca specializzata in questi siti molto sperimentali.

I siti mostrano tutto il peso dei loro anni, direi comunque di fare un giro sul loro archivio.

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *