A Frontiers of Interaction 2015 il business incontra il design #FOI15

by • 7 novembre 2015 • Appuntamenti, SegnalazioniComments (0)2909

Mancano pochi giorni all’inizio di Frontiers of Interaction 2015, la “due giorni” ricca di conferenze e workshop dove speaker di rilievo internazionale parleranno delle tecnologie che stanno cambiando il business e le nostre vite.

Fintech, Retail e Healthcare stanno vivendo una fortissima trasformazione digitale che influenzerà la nostra vita nel prossimo futuro e su di esse si concentrerà l’edizione del decennale di #FOI15. L’evento, che si terrà a Milano il 12 e 13 novembre 2015 presso il Vodafone Theatre, l’avvenieristico auditorium del Vodafone Village, è da 10 anni il punto di riferimento di tutti coloro che desiderano esplorare i nuovi trend e trarre ispirazione per specifici temi che riguardano le modalità di interazione fra uomo e sistemi. Come nelle scorse edizioni, grazie al suo particolare format che prevede importanti momenti di divulgazione, ma anche performance musicali, la manifestazione offrirà ai partecipanti un’esperienza immersiva tra anticipazioni tecnologiche e cambiamenti sociali.

E’ la digital transformation a fare da filo conduttore negli oltre 15 workshop che si terranno giovedì 12 e negli altrettanti interventi di venerdì 13, tenuti da oltre 40 speaker internazionali provenienti da diversi settori e realtà: imprenditori, designer, manager, analisti, ricercatori e artisti si alterneranno per raccontare come stanno cambiando le regole del mercato e influenzando le abitudini e i comportamenti delle persone. Gli interventi spazieranno dalle nuove modalità di gestione delle finanze private e professionali, alla rilevazione, analisi e condivisione dei dati sulla propria salute, alle nuove esperienze di acquisto.

“Nelle edizioni precedenti – spiega Leandro Agrò, founder di Frontiers of Interaction – abbiamo anticipato i tempi, parlando di temi che sono poi entrati o stanno entrando sempre di più nella nostra vita quotidiana, come i social media, l’internet of things e la realtà aumentata. Queste tecnologie ormai mature non saranno al centro della narrazione di quest’anno, ma saranno inserite nelle storie che ciascun relatore racconterà, evidenziando come sia invece il design ad essere in grado di creare nuove forme e nuovi modi per utilizzarle”.

 

Frontiers of Interaction 2015 #FOI15

 

Spazio al “design thinking”, che reclama una nuova figura professionale nelle aziende moderne: nasce il DEO, Design Executive Officer.

Il keynote di apertura sarà tenuto da Maria Giudice, VP Experience Design di Autodesk, il cui intervento si concentrerà su come si possa diventare un leader e su come scoprire le proprie competenze per costruire, far rivivere o reinventare la prossima generazione di aziende. Maria Giudice, una donna che da 25 anni è in prima linea nel design e nel business, ha recentemente pubblicato il volume “The Rise of DEO” in cui esplora l’intersezione fra creatività e senso degli affari, spiegando come e perché questo accoppiamento apparentemente improbabile produca manager e dirigenti in grado di risolvere meglio i problemi di business sempre più complessi che le aziende si trovano ad affrontare oggi. Il Design Executive Officer è un ibrido che associa capacità di management strategico con quelle di problem solving creativo e vede l’organizzazione come un progetto di design che richiede abilità in entrambe le aree. Con questa prospettiva e queste abilità, il DEO esamina i problemi di business come problemi di progettazione, risolvibili attraverso il giusto mix di fantasia e metriche.

Molti temi caldi nell’edizione 2015

Si parlerà anche di Internet of Things con l’intervento di David Rose, autore di “Enchanted Objects”, Professore al M.I.T. di Boston e Founder e CEO di Ditto, una tecnologia di riconoscimento delle immagini che permette alle aziende di rilevare il proprio brand e le preferenze degli utenti in miliardi di foto pubbliche condivise sui social media.

Jeff Dachis, Founder e CEO di One Drop, illustrerà l’innovativo sistema di monitoraggio e condivisione del livello di diabete sulla base dell’analisi della propria alimentazione e abitudini.

Sarà presente anche Valentin Stalf, Founder e CEO di Number26, la startup tedesca che sta rivoluzionando il modo di fare banca, con l’ambizione di costruire una grande banca digitale pan-europea e trasformare ogni attività commerciale in potenziali sportelli bancari.

Di grande interesse sarà anche l’intervento di Dan Saffer, creative director, interaction designer e scrittore di successo, che in un workshop dedicato alle microinterazioni spiegherà come siano i dettagli a decidere il futuro di un prodotto.

Accanto a tanti relatori internazionali troveranno spazio anche le realtà italiane con imprenditori come Carlo Brianza, ingegnere lombardo che illustrerà la sua nuova interfaccia “one-click” che risponde perfettamente all’esigenza di semplicità e immediatezza richiesta dagli utenti di oggi, per i loro acquisti online.

Il programma completo è disponibile sul sito ufficiale della manifestazione www.frontiersofinteraction.com

Frontiers of Interaction: un evento di genere “ispirazionale” che ha dimostrato di saper anticipare i tempi

Una manifestazione che non lascia indifferenti e che crea un consapevole entusiasmo, costruita con un format inusuale e unica nel suo genere. E’ questo Frontiers of Interaction, un luogo dove gli esperti di oggi parlano dello stretto rapporto tra business e design, portando le loro storie e la loro esperienza in un momento così delicato in cui la richiesta di design ha superato l’offerta.

“I tempi sono maturi – afferma Matteo Penzo, co-fondatore di Frontiers of Interaction – per un cambiamento epocale. Il design, l’innovazione e la User Experience sono ormai elementi fondanti per il successo di qualsiasi prodotto che voglia essere sul mercato. Parecchi gli esempi di aziende che non ce l’hanno fatta, perché ancorate ad un approccio di sviluppo prodotto privo del design che invece produce ricchezza e risponde alle esigenze – attuali e future – del mercato.”

Per i lettori di Tiragraffi il  15% di sconto sul fee d’ingresso!

REGISTRATI ORA
Promotional code: tira15_foi15

Frontiers of Interaction 2015 #FOI15
12 e 13 novembre 2015
Vodafone Village – Via Lorenteggio, 240 – 20147 Milano

 

I Partner dell’edizione 2015: Vodafone (www.vodafone.it), IMS Health (www.imshealth.com), Banca Intesa Sanpaolo (www.intesasanpaolo.com), Design Group Italia (www.designgroupitalia.com), Doing (www.doing.com), Healthware (www.healthwareinternational.com), frog (www.frogdesign.com), Digitalic (www.digitalic.it), Tiragraffi (www.tiragraffi.it), Paginemediche.it (www.paginemediche.it), Ninja Academy (www.ninjamarketing.it), Videum (www.videum.com), Talent Garden (www.talentgarden.org), Better Decisions (www.betterdecisions.it), IoE Talks (ioetalks.it), IoTExpo (iotexpo.it)

 

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *