Il nuovo marchio di Alitalia (2015)

by • 8 giugno 2015 • Brand Identity, Comunicazione, FocusComments (0)5077

Pochi giorni fa è stato presentato, con un evento a Roma, il nuovo marchio Alitalia e la nuova livrea degli aerei.

Sui social hanno cominciato subito a girare link che parlavano di un restyling da 520.000 euro e immagini del logo che da regular diventata corsivo. Le immagini e i link sono relativi a una notizia del 2008, quando — a seguito di un’inchiesta de Il Sole 24 Ore — uscì fuori la cifra del restyling. Il passaggio al corsivo fu realizzato dalla Saatchi&Saatchi tra il 2005 e il 2006. Ne avevamo parlato a suo tempo.

Sul sito Alitalia l’evoluzione del marchio fino ad oggi.

alitalia

Il nuovo marchio, meno corsivo del precedente, il lavoro di restyling sulla livrea e sul resto del materiale visivo di Alitalia è opera dello studio di design Landor (non sono circolate cifre sul costo del lavoro).

alitalia_logo_new

Scrivono sul sito di Landor:

Per riflettere la longevità e la celebre storia della compagnia, il logo stilizzato, che ha caratterizzato Alitalia dalla prima importante operazione di rebranding 46 anni fa, è stato aggiornato e perfezionato, mantenendo il verde, il bianco e il rosso della bandiera italiana. Il nuovo logo è stato reso più moderno ed è stata introdotta una “A” più dominante, che rappresenta un coraggioso riferimento alle altezze che la compagnia è impegnata a raggiungere e la sua invidiabile esperienza nel settore dell’aviazione. Aumentando il numero dei toni dei colori primari, la livrea rinnovata ora presenta una maggiore ricchezza e profondità. Traendo ispirazione in parte dalle linee delle auto da corsa della Formula 1, sono state aggiunte delle striature al triangolo interno rosso della “A” di Alitalia, creando un effetto gessato che rispecchia l’esclusività, la cura per i dettagli e una forte attenzione al design.

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *