One thing I know, Creative England & Fiasco

by • 22 Dicembre 2014 • Libri, RisorseComments (0)1096

OTIK-aperto-1Questa è la storia di un colpo di fulmine tra me e un libro. L’ho incrociato per caso su un sito web, e aveva una copertina che non prometteva un tubo di nulla. Era vuota. Solo in alto ben allineato il titolo, e in basso un monito poco attraente. Eppure il vuoto di One thing I know mi aveva colpita.

Il piccolissimo problema era che si trovava in UK e veniva spedito solo lì. Ma lo volevo davvero e così, grazie a un’amica (che chiameremo Pantone® Solid Coated 2725 C) che sta lì me lo sono procurato. Il libro è gratuito (si paga solo la spedizione), eppure vale molto per me.

Sono cinquanta brevi articoli, ovviamente in inglese, che riportano le esperienze di cinquanta “creative leaders” (sic) che hanno creato e portano avanti società nel settore media. Le interviste di Creative England sono poi state rese in forma-libro da Fiasco, in maniera magistrale.

OTIK-aperto-3Intanto varrebbe la pena di possederlo anche solo per le illustrazioni che accompagnano i vari testi, alleggerendo un po’ la serietà del tutto. Trenta illustrazioni che accompagnano le 116 pagine densissime, con limitazioni sull’uso del colore – per mantenere una coerenza nel volume – che hanno esaltato la creatività di illustratori e grafici che hanno partecipato.

Il contenuto poi è piuttosto straordinario: storie di fallimenti e successive vittorie, storie di errori personali, di valutazione, di impostazione. Racconti dettagliati di percorsi ardui, delle difficoltà, delle decisioni. Ed epiloghi diversi per ciascuno: alcuni hanno deciso di espandersi, altri di rimanere nicchia, alcuni di cambiare settore, altri di specializzarsi di più…

Sono persone che insegnano senza alcuna pretesa quello che hanno imparato dalle “porte in faccia” prese sul mercato del lavoro creativo, e che non impartiscono lezioni ma mostrano esperienze, ognuna diversa dall’altro, a volte apertamente contrastanti, facendo vedere che non esiste “una” via al successo, e che la stessa definizione di successo cambia da persona a persona.

Potete trovare il contenuto del libro e molti materiali aggiornati sul sito allestito per l’iniziativa, che rimanda a Creative England, portale pieno di risorse utili.

OTIK-aperto-2

 

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *