ADVintage 1980 – La morale è sempre quella…

by • 5 Settembre 2014 • Advertising, FocusComments (0)3491

Alla fine degli anni ’70 e nei primissimi ’80, prima del Mulino Bianco e del suo mugnaio lillipuziano, amante incompreso della giunonica Clementina per ovvie ragioni di “statura” (ne parleremo in futuro), c’erano altri personaggi a reclamizzare le merendine per i bambini italiani: Toro Farcito e il Golosastro per conto delle Girelle della Motta.

La Girella: Spirale di pan di spagna e cioccolato, accompagnata dallo slogan pubblicitario, forse migliore di sempre per i prodotti dolciari da forno: “la morale è sempre quella / fai merenda con Girella”.

Toro Farcito, appunto, era un indiano cicciottello (all’epoca forse visto dalle mamme italiane ancora come segno di salute per i propri bambini) coi capelli verdi, disegnato e animato da Guido Manuli (talento della scuderia di Bruno Bozzetto).

Girella - Tiro al bersaglio

Topolino e il Corriere dei Piccoli settimanalmente presentavano a puntate le avventure dedicate a loro, numerate per episodi ma con un canovaccio ben preciso: il Golosastro desidera rubare le girelle dalla riserva indiana, ma il capo, Toro farcito, ne inventa sempre una nuova per intrappolarlo, riuscendovi. Il finale vede mangiare tutti la golosa merendina, in un villaggio indiano in festa con il tormentone finale cantato.

All’epoca la Motta era un colosso al pari della Ferrero; poi, nei primi anni ’90, un ramo dell’azienda viene ceduto alla Nestlè, mentre i prodotti da forno Buondì e Girella vengono acquistati dalla Bistefani sotto il nome di “Nuova Forneria”.

Infine “Nel 2009 Nestlè e Bauli hanno sottoscritto l’acquisizione definitiva da parte di Bauli S.p.A. del ramo di azienda Nestlè denominato Business Unit Forno attivo nella produzione di dolci, lieviti e prodotti da forno commercializzati con i marchi Motta, Alemagna, Tartufone Motta, Trinidad e Gran Soffice e del connesso sito produttivo di San Martino Buon Albergo (VR). L’accordo è operativo dal 1 agosto 2009”. (fonte wikipedia)

girella

Curiosità

La Motta produsse il primo panettone, da cui ne derivò uno più piccolo, a cui venne dato il nome “Mottino”. In questo caso il marchio si è confuso col prodotto, dato che nel Sud Italia e più frequentemente nelle regioni Sicilia e Campania, le classiche merendine vengono chiamate in forma dialettale, appunto, “Mottino”. (fonte wikipedia)

Carlo Bonomi, la voce del Golosastro negli spot pubblicitari, oltre a doppiare film e cartoni è stata la Voce della Stazione Centrale di Milano.

“La morale è sempre quella, fai merenda con Girella”: il famoso jingle era del Maestro Gianfranco Tadini.

 

Pin It

Related Posts

Comments are closed.