Parla come mangi: il naming tra i fornelli domestici

by • 4 Giugno 2014 • MarketingComments (0)1625

Cibo, cibo, cibo: mangiato, preparato, guardato, letto, sfogliato, ammirato. Non siamo i soli al mondo a dedicare grande attenzione alla cucina ma – mi si perdoni un po’ di orgoglio campanilista – noi italiani siamo i migliori. Forse non sappiamo spettacolarizzarlo come negli USA (benché ormai stiamo seguendo la scia con i vari Masterchef e Kitchen Nightmares), ma la cultura del cibo, del buon cibo, è diffusa e inizia dalle nostre case.

Solo che, grazie a tutte queste trasmissioni televisive, riviste specializzate, fanpage che mentre lavori ti scodellano queste immagini di cibi perfetti, fantasiosi, immortalati come piccoli gioielli, il panino o l’insalata di riso che hai per pranzo cominciano a essere poco attraenti.

Proviamo allora a renderli più affascinanti con un’operazione fuffa naming:

Insalata di riso Composizione destrutturata di ribe e pepite vegetali
Pasta con salsa di pomodoro Velo di pomidoro su trionfo di grano
Panino con cotoletta e lattuga Doratura di pollo su letto verde racchiuso in scrigno di pane
Frittata di spinaci Sformatino d’oleracea
Fettina arrostita Lamina di manzo su pietra ollare
Minestrone frullato Crema di delizie dell’orto
Sogliola bollita Diamante di mare in purezza
Mela cotta Primizia dell’eden bouilli
Acqua naturale Distillato d’alta montagna

 

Dite la verità, non vi sembra già tutto più appetibile? Da un semplice pasto in postazione di lavoro a pranzo da gourmand solitario… o forse no. Sembrano un po’ stupidi, vero? Forse perché lo sono. Tentativi di camuffare schizofrenie da cuochi-primedonne con nomi altisonanti per farli sembrare sforzi di ricerca di gusto, quando si tratta di puro showcooking (in merito, consiglio una lettura illuminante).

Abbiamo giocato. Ci siamo divertiti, ma tanto nella realtà non succede… no? Ebbene sì: questi vengono da menu reali. Giuro.

Letto smeraldino con rubini mediterranei Insalata romana con pomodori pachino
Perle di bianco latte con screziature dorate Mozzarelline con olio
Venere, sinuosa si adagia sulle rose Timballo di riso integrale al burro di mandorle con riduzione di barbabietole, foglie e frutta
Vivacità di Mercurio che diventa realtà Scones integrali, piccanti alla paprika, semi di zucca e capperi con hummus

 

Se pensate che sia un problema moderno, però, vi state sbagliando di grosso: questa vignetta viene da un numero di Linus. Del 1986.

menu arzigogolato

[ photo © Trifonenko Ivan – Fotolia.com ]

Pin It

Related Posts

Comments are closed.