I protagonisti del design delle interfacce: Ionut Zamfir

by • 27 Giugno 2014 • Focus, IntervisteComments (1)1441

Zamfir-profiloIonut Zamfir è uno UI Designer di Bucarest, Romania. Ha iniziato la sua carriera di designer nel 2007, a 22 anni. Ha lavorato per le principali agenzie di Bucarest. Nel 2011 è diventato freelance, poi partner di Cibando, e ha ora avviato la sua agenzia a Milano.

Quando i tuoi amici o i tuoi genitori ti chiedono che lavoro fai, come rispondi?
Da quando tutti hanno accesso a internet e hanno uno smartphone è abbastanza semplice spiegare quello che faccio per vivere. Dico solo che progetto siti web o interfacce per applicazioni mobili.

Qual è il tuo background, come ti sei formato?
Ho iniziato la mia carriera di designer nel 2007, quando avevo 22 anni. Ricordo di alcuni tutorial di base di Photoshop che hanno attirato molto la mia attenzione. Poi ho iniziato a praticare e mi ricordo che stavo cercando di ricreare alcune interfacce popolari all’epoca. Un anno dopo, ho iniziato a lavorare come designer a tempo pieno per un ente locale. Ho lavorato per le principali agenzie di Bucarest. Nel 2011 mi sono iscritto a Dribbble e alla fine di quell’anno sono diventato freelance. Ho avuto la possibilità di lavorare persone fantastiche e ricevuto offerte di lavoro interessanti da Facebook, Google, Podio, Yelp e Groupon.

Nel 2013 il tema del From the Front, conferenza tutta italiana sul frontend, era “quello che il web può fare per rendere il mondo un posto migliore”. Come ti ha migliorato la vita (se lo ha fatto) il web?
Il web mi ha cambiato completamente la vita. Mi ha dato la possibilità di mostrare il mio lavoro su siti come Dribbble o Behance e ho avuto la possibilità di incontrare tante persone interessanti e collaborare con loro su bellissimi progetti.

Ci indichi tre esempi di interfaccia che secondo te hanno migliorato la vita delle persone?
Penso al volante e al pomello della porta.

Qual è la tua giornata lavorativa tipo?

Zamfir-work

Sto lavorando molto in questo periodo e vado a dormire tardi. Di solito, mi alzo intorno alle 11. Verso le 13.00 vado a pranzo in un bar che è vicino casa mia o semplicemente a fare una breve passeggiata. Torno intorno a 14.00-15.00 e lavoro fino alle 20.00-21.00. Ci sono alcuni giorni in cui lavoro anche fino alle 5 del mattino.

Qual è Il progetto più stimolante e impegnativo che hai realizzato?

Zamfir-work-2

Ho creato recentemente un app che permette agli utenti di organizzare viaggi insieme. È venuto fuori un modo diverso e interessante di navigare.

Molti designer fanno l’errore di iniziare un progetto direttamente da Photoshop, esiste un metodo perfetto di progettazione? Qual è il tuo approccio al processo creativo?
Sì. Si tratta di un metodo di progettazione perfetto. Se si seguono alcuni semplici passaggi si arriva a un risultato perfetto. In primo luogo, devi parlare con il cliente e capire esattamente i dettagli sul suo progetto e quello che sta cercando. Poi, uno dei passi più importanti, è creare wireframe. Io creo wireframe sulla base delle specifiche del cliente per illustrare il flusso delle app, il posizionamento degli elementi, ecc. Dopo che ho finito con i wireframe organizzo un incontro con il cliente e li presento. Solo dopo che mi sono assicurato che il cliente capisca e concordi con i wireframe comincio a mettere insieme le cose in Photoshop.

Il “design” è parte fondamentale della nostra vita analogica. Qual è il ruolo del designer nella nostra vita digitale?
Penso che il progettista ha un ruolo molto importante nella nostra vita digitale. Il progettista dovrebbe creare interfacce per applicazioni che semplificano la nostra vita e la rendono più semplici. App che le persona possano usare con piacere e facilità.

Credi sia importante per un designer avere una conoscenza approfondita di materie come User Experience, Interaction Design, Product Design e Front-end development?
Penso che come designer non si debba mai smettere di imparare e migliorare. Non ho una profonda conoscenza dello sviluppo front-end perché ho sempre lavorato con mio fratello che è un sviluppatore straordinario, conosco però le basi e so cosa si può fare e cosa non si può fare.

Nella tua testa come differenzi User Interface e User Experience?
Ovviamente la User Experience è molto più complessa della UI. User Experience ha elementi come la ricerca, la creazione di test, statistiche, product design, interaction design, usabilità, prototipazione, copywriting, ecc.

Qual è il tuo rapporto con i developers? C’è chi ha un rapporto di scontro continuo e chi ha un rapporto di profondo amicizia, tu dove ti collochi?
Io di solito mi trovo molto bene con gli sviluppatori. Quando sto lavorando su una nuova applicazione chiedo sempre ai clienti di coinvolgere gli sviluppatori nelle discussioni di progettazione, perché voglio che sappiano dall’inizio cosa faremo. Come detto prima, sono abituato a lavorare e a dialogare con gli sviluppatori perché ho sempre fatto team con mio fratello.

Come pensi si evolverà la tua carriera e il tuo lavoro nei prossimi 5 anni?
Beh, sono sicuro che verrò fuori con un’idea impressionante per un app che renderà la vita delle persone più piacevole, quindi non mi preoccupo per il futuro (ahah).

Cosa pensi di Dribbble? Ritieni sia utile per cercare lavoro
Per me Dribbble significa molto. Ha effettivamente cambiato la mia vita e mi ha dato l’opportunità di lavorare e incontrare tante persone meravigliose. Per quanto riguarda il lavoro posso dire che il 90% dei miei clienti vengono da Dribbble.

Quali libri consiglieresti ad un Designer Junior?
Smashing UX Design e Mobile Usability.

Quali tools per il design? Quali tools per la gestione di progetti?
Per l’ispirazione uso Dribbble, Behance e Pttrns.com. Per la progettazione uso Photoshop e di recente ho iniziato a imparare Sketch (che è abbastanza impressionante).

Per la gestione del progetto, uso Evernote e Basecamp.

Una famosa citazione di David Carson (noto graphic designer americano) recita: ”Graphic design will save the world right after rock and roll does”. Lo User Interface Design lo salverà prima, assieme o subito dopo il graphic design?
Dal momento che le persone si preoccupano di più della funzionalità che dell’aspetto sarei tentato di dire che lo UI Design ha un ruolo più importante nel salvare il mondo più del Graphic Design.

———

Interviste/Post precedenti:

Di cosa parliamo quando parliamo di UI Design
Francesco Rapacciuolo
Sebastiano Guerriero
Lorenzo Franchini
Nicola Felasquez Felaco
Gaia Zuccaro
Leandro Puca

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *