Scarpe e mini giardini urbani: la poesia di Jardins Escarpins

by • 21 Aprile 2014 • Arte, Moda e tendenzeComments (2)2443

Ecco cosa succede se un fotografo-giardiniere, un giardiniere esperto di giardinaggio alternativo e un designer con una grande passione per il verde si incontrano… scarpe e accessori di moda si trasformano in poetici minigiardini urbani con piante e fiori perenni.

Siamo a Parigi dove si è da qualche giorno chiusa  la mostra “Jardin Perchés” , un’esposizione sul tema dei mini giardini urbani, organizzata per festeggiare nel 2012 il primo anniversario di  GAMBSil concept store dedicato alla natura.
Lo spazio ha ospitato la collezione unica JARDINS PERCHE’S , proposta dal fotografo di giardini  e giardiniere Yann Monel – fondatore del celebre mercatino dedicato allo scambio di piante Troc Vert de Montreuil – che per oltre 10 anni ha coltivato le sue piante, in vecchie scarpe da ginnastica, con i tacchi, stivali…

Piante rocciose, piante perenni, vegetazione grassa, per piccole opere d’arte contenute in oggetti che vivono una loro seconda possibilità… dedicate a sognatori verdi…

Scarpe e mini giardini urbani: la poesia di Jardins Escarpins Scarpe e mini giardini urbani: la poesia di Jardins Escarpins Scarpe e mini giardini urbani: la poesia di Jardins Escarpins

GAMBS, 60 Bd Beaumarchais, 75011 Paris
XI arrondissement

Pin It

Related Posts

2 Responses to Scarpe e mini giardini urbani: la poesia di Jardins Escarpins

  1. Scarpe sposa ha detto:

    Davvero carina questa iniziativa, ci vorrebbe più verde dappertutto

  2. patrizia cimini ha detto:

    Sarà un caso che di certe piante si parla del “tallone” che serve per trapiantare la stessa? Idea poetica e molto francese, sono ammaliata dalla possibilità che ha la scarpa in questo modo di avere una seconda chance.BRavo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *