Trojan mailing per DHL, o del mettere nel sacco i competitor

by • 3 Marzo 2014 • Advertising, Non ConvenzionaleComments (0)1007

Nonostante sia perfettamente legale la pubblicità comparativa, non siamo poi così abituati a vederne: pochi si espongono a un confronto diretto coi competitor. Nel caso di DHL invece l’avversario (TNT, UPS, DPD) viene addirittura sfruttato per darsi risalto e promuoversi.

L’agenzia JvM (Jung von Matt) sfrutta il meccanismo più antico del mondo, il cavallo di Troia, per costringere i competitor a pubblicizzare DHL. Vengono infatti preparati dei voluminosi pacchi, in apparenza completamente neri, da spedire in luoghi abbastanza complicati da raggiungere ma in piena città.

In realtà, celato da una particolare vernice termica, c’è il messaggio “DHL is faster“, oscurato al momento della spedizione grazie al raffreddamento, e scongelato al momento della consegna, con degli ignari corrieri che hanno portato una scatola nera e si ritrovano a scarrozzare in città, con la loro divisa, il messaggio del concorrente.

Quando il non convenzionale si unisce a capacità tecnica e intuizione geniale, questo è il risultato:

[youtube]http://youtu.be/vHVWegNfQl0[/youtube]

Pin It

Related Posts

Comments are closed.