1524851_799061956776937_1018899202_n

FreelanceSi #coglioneNo, Campagna di sensibilizzazione per il rispetto dei lavori creativi

by • 13 gennaio 2014 • Focus, Non Convenzionale, Ora d'ariaComments (2)136

Con l’hashtag #coglioneNo e tre video su youtube, un gruppo di giovani filmaker hanno lanciato una campagna per evidenziare la reazione di una generazione di creativi alle mail non lette, a quelle lette e non risposte e a quelle risposte da stronzi.

È la reazione alla svalutazione di queste professionalità anche per colpa di chi accetta di fornire servizi creativi in cambio di visibilità o per inseguire uno status symbol.
È la reazione a offerte di lavoro gratis perché ci dobbiamo fare il portfolio, perché tanto siamo giovani, perché tanto non è un lavoro, è un divertimento.

Da gennaio ZERO vuole unire le voci dei tanti che se lo sentono dire ogni volta, per ricordare a tutti che “siamo giovani, siamo freelance, siamo creativi ma siamo lavoratori, mica coglioni”.

 

Immagine anteprima YouTube Immagine anteprima YouTube Immagine anteprima YouTube

 

ZERO is Niccolò Falsetti and Stefano De Marco + Alessandro Grespan. Pirate FilmMakers.
Sito: zerovideo.net
Facebook:
facebook.com/facciazero

#coglioneNo zerovideo.net/coglioneno
con Luca di Giovanni, Alessandro Grespan,  Stefano De Marco e Niccolò Falsetti
dop Benjamin Maier
sound Lorenzo Schirru

per la realizzazione di questi spot nessun creativo è stato pagato

Pin It

Related Posts

2 Responses to FreelanceSi #coglioneNo, Campagna di sensibilizzazione per il rispetto dei lavori creativi

  1. […] del 2014 si sono fatti conoscere sul web con la campagna ironica e tagliente diventata virale #CoglioniNo, in cui il lavoro di un idraulico, di un giardiniere e di un antennista vengono paragonati ai […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>