Otto marcio, quando la comunicazione fallisce

by • 8 marzo 2013 • Advertising, Comunicazione, Focus, Nuovi Media, Social e dintorniComments (1)690

Non se ne può fare a meno, pare. Tra chi ne critica aspramente le abitudini e chi invece posta mimose a tutto spiano, l’otto marzo è un giorno denso di comunicazioni, e le aziende non sono da meno.
Alcune con una comunicazione brillante e ben studiata, altre pestando del… gelato (questa la capite tra poco).

algidaCominciamo quindi dalla Algida, che merita il primo posto tra i fail di oggi.

Un regalo che potevamo aspettarci da Ikea, dato il recente scandalo dei batteri fecali nei dolci, ma non certo da una delle più conosciute aziende di gelati. Purtroppo il post è stato frettolosamente cancellato dopo i primi commenti di presa in giro, per cui accontentatevi dello screenshot. (comunicazione per il Community manager Algida: cancellare anche il peggiore dei post è sempre deleterio, adesso non avete più il controllo della situazione e si sono moltiplicati gli screen pubblicati da decine e decine di utenti. Complimenti alla professionalità)

E nel tentativo di riparare fanno anche di peggio: prelevano una foto da flickr e tolgono i credits, tanto “l’hanno trovata su internet”, no?
[edit: hanno aggiornato mettendo il nome dell’autrice, ma non il link; inoltre è una foto con copyright e tutti i diritti riservati… per il prossimo 8 marzo ce la possono fare, forse]

 

fiatAl secondo posto troviamo Fiat, che senza nessuna grazia o ironia a giustificare il tutto si appropria di uno dei più grandi stereotipi di genere: le donne non sanno parcheggiare.

E chiaramente quelle che protestano sono delle gran permalosone, mi pare ovvio!

 

 

 

 

 

 

Lbi

 

Terzo e ultimo classificato LBi, per non farsi mancare mai un po’ di quella volgarità gratuita.

Aspettiamoci di sentire un “ci avete frainteso”.

 

 

 

 

 

durexMenzione d’onore invece a Durex, che comunica il marchio e la festa con un’atmosfera gioiosa e per nulla volgare.

 

Pin It

Related Posts

One Response to Otto marcio, quando la comunicazione fallisce

  1. Mantanera ha detto:

    ecco, non c’è speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *