BTO – BUY TOURISM ONLINE: Edizione da record

by • 3 Dicembre 2012 • Appuntamenti, MarketingComments (0)793

Più di 6.500 presenze ripartite sulle due giornate di lavori, 220 relatori di oltre 15 nazionalità, 46 espositori italiani ed internazionali (+ 30% sul 2011), più di 180 giornalisti accreditati e 130 blogger, 4.000 utenti unici che hanno seguito l’evento trasmesso live sul sito intoscana.it per 60 ore complessive di diretta streaming suddivise su tre canali. Decine di migliaia i post su Facebook (1.500 i fan che si sono aggiunti nelle ultime due settimane) e quasi 1800 i ‘Talking about’. Tra il 29 e 30 novembre #bto2012 è stato tra gli hashtag più twittati in Italia: con ben 10.000 tweet registrati, la manifestazione si è alternata tra la prima e la seconda posizione nella classifica dei trending topics. E ancora, 450 le foto caricate su Instagram, 250 i checkin su FourSquare e 500 i download dell’app di BTO effettuati nell’arco della due giorni. Tra gli espositori molte aziende già presenti nelle scorse edizioni – BTO registra infatti un altissimo livello di fidelizzazione – tra queste marchi inglesi, irlandesi e tedeschi. La novità di quest’anno è rappresentata dall’ingresso nel club espositori della prima azienda americana, la Revinate.

Questi alcuni dei numeri da record della quinta edizione di BTO – Buy Tourism Online, l’evento educational di respiro internazionale dedicato al mondo del travel 2.0, promosso da Regione Toscana, Toscana Promozione e Camera di Commercio di Firenze, organizzato da Fondazione Sistema Toscana e Metropoli – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze, con la direzione scientifica e artistica di BTO Educational.

Una scommessa vinta quella di BTO, ce lo confermano i numeri record dell’edizione 2012. È significativo che in un momento di crisi come questo l’evento registri un +30% sia nelle presenze che nel numero di stand. L’appuntamento è rinnovato per il 2013 con il confermato impegno a continuare a lavorare sull’online perché il futuro del turismo è sul web”, ha dichiarato Cristina Scaletti, assessore al turismo, cultura e commercio della Regione Toscana.

95 gli eventi in programma a cui hanno partecipato come relatori rappresentanti di alcune delle più conosciute realtà del turismo 2.0 (Airbnb, HomeAway, Kayak, Gogobot, Kwikchex). Tra i guru del travel 2.0 giunti a Firenze anche Arnie Weissmann Editor in Chief di Travelweekly, prima realtà in Italia ad offrire un servizio di ascolto dei social media; Walter Lo Faro, Senior Director of Market Management Southern Europe di Expedia; Roberto Frua, Sales Director di Kayak Europe; Fabio Maria Lazzerini CEO di Amadeus, Chris Emmins cofondatore di Kwikchex Angus Struthers, senior director global communications di TripAdvisor.

Seguitissime le presentazioni esclusive di PhoCusWright, BlogMeter, EyeForTravel e Future Brand. Tante le presenze vip, oltre a Dario Vergassola, Syusy Bladi, Patrizio Roversi e il Colonnello Mario Giuliacci, il palco di BTO ha avuto come ospite per la sua prima uscita pubblica, il neo direttore generale dell’Enit, Andrea Babbi. E proprio dalla BTO Babbi ha voluto lanciare il suo messaggio per il futuro, “le parole d’ordine per il turismo italiano sono: innovazione, innovazione, innovazione”, ha dichiarato.

L’edizione 2012 è stata la prima a svolgersi all’interno della prestigiosa Fortezza da Basso, scelta che ha dato ragione agli organizzatori. Tutti esauriti gli eventi in programma, gettonatissimi gli incontri in Main hall, ma anche nelle due Scientific hall, nelle tre Focus hall e nell’ormai famosa sala della ‘cassetta degli attrezzi’. Quest’ultima ha ospitato gli eventi formativi dedicati agli operatori turistici. Obiettivo: dare loro gli strumenti per migliorare le performance e la promozione della propria struttura sul web. Tra gli espositori molte aziende già presenti nelle scorse edizioni con un grado di fidelizzazione vicino al 100%, tra queste marchi inglesi, irlandesi e tedeschi. La novità di quest’anno è rappresentata dall’ingresso nel club espositori della prima azienda americana, la Revinate. Tanti anche i giovani intervenuti alla manifestazione, la maggior parte provenienti dall’Università Cà Foscari di Venezia e dalla Fondazione Garrone di Genova.

Per rivivere BTO 2012 la redazione di intoscana.it ha messo online una pagina speciale con approfondimenti, interviste, e servizi video: www.intoscana.it/bto

 

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *