“Capture the Pasta”, la Barilla negli USA a colpi di App

by • 8 Novembre 2012 • Marketing, Nuovi Media, Social e dintorniComments (0)904

In occasione del redesign del packaging, Barilla USAsceglie un’operazione didigital enterntainment geolocal, affidando a Imillelo sviluppo di un’applicazione-gioco con instant win giornalieri. In palio un viaggio alla settimana sul territorio americano e un super-premio finale: un viaggio in Italia.

“Capture the Pasta” è un’applicazione gratuita per iOS e Android associata ad un concorso a premi molto innovativo. Si tratta infatti di una vera e propria caccia al tesoro digitale, con un milione di Blue Box virtuali distribuite su tutto il territorio USA da scovare attraverso lo smartphone. Lo scopo è trovare le scatole virtuali tramite GPS e scattare delle foto con lo smartphone per immortalare il prodotto (vari formati di pasta) contestualizzato su scenari delle specifiche città americane, per poi condividerle su Facebook e Twitter ottenendo punti per vincere i premi. Ogni punto accumulato è una chance di estrazione sia per i viaggi settimanali che per il viaggio finale in Italia.

“Per comunicare il nuovo design della nostra Blu Box abbiamo pensato ad un concorso che fosse prima di tutto coinvolgente per gli utenti. Da qui è nata l’idea di “Capture the Pasta”, un gioco per smartphone con un linguaggio divertente e una tecnologia avanzata che integra un meccanismo di augmented reality diretto a stimolare le condivisioni”, dichiara Silvia Sartori, Digital Marketing Manager Barilla US.

Partecipare al concorso e giocare con l’applicazione è molto semplice: basta scaricarla sul proprio smartphone, individuare su una mappa le Blu Box nelle vicinanze e confermare la cattura non appena si è abbastanza vicini. Al momento della cattura si attiva automaticamente la fotocamera del dispositivo mobile che permette di scegliere tra 4 formati di pasta. La pasta virtuale selezionata rimane integrata nel monitor dello smartphone al momento dello scatto per dare il via alla creatività e poter scattare foto divertenti. Imille ha curato il concept, il game design, l’art direction e lo sviluppo tecnico dell’app. L’agenzia ha progettato un innovativo sistema di geolocalizzazione basato sui dati di Open Street Map e Google Map che ha permesso la mappatura dell’intero territorio americano per distribuire le scatole di pasta virtuali con criteri finalizzati a massimizzare l’engagement.

“Abbiamo voluto conciliare comunicazione e entertainment attraverso l’uso di tecnologie innovative. Abbiamo studiato e realizzato ad hoc un software per geolocalizzare oggetti virtuali – afferma Matteo Esposito CEO di Imille – e progettato una dinamica di gioco che conciliasse le esigenze di un giocatore disposto a interagire con una marca e l’esigenza di porre il prodotto al centro. Il tutto è stato concepito attraverso meccaniche di gaming, con punti e classifiche condivise con i propri amici di Facebook e badge di livello motivazionali per consentire all’utente di vivere un’esperienza originale e un po’ geek come piace a noi”.

Approfondimenti

capturethepasta.barilla.com

[ via ADVexpress ]

Pin It

Related Posts

Comments are closed.