“Storia di un carillon”: l’amore per la natura raccontato ai cuccioli d’uomo

by • 26 Ottobre 2012 • Animazione, Illustrazione, IspirazioneComments (0)1156

Il WWF ha avuto un’idea speciale per comunicare online la Linea Baby, un kit composto da tre peluche-carillon, i fratelli di zampa ideali per dare il benvenuto ai piccoli “cuccioli” d’uomo trasmettendogli il valore per la natura.

L’idea consiste in un video in stop motion, una favola illustrata sulla base di un “meme” scritto da 11 mamme blogger. Il racconto è stato realizzato attraverso il passaggio di pezzi di storia su internet. Ogni mamma blogger ha creato un pezzetto di racconto, dall’inizio alla fine, seguendo un ordine stabilito e inviando il racconto ogni volta sempre più completo alla blogger che l’avrebbe seguita. Così si è giunti a un finale inaspettato su cui poi sono state costruite le illustrazioni del video.

Il video rappresenta la fase conclusiva di un progetto che ha visto il coinvolgimento delle mamme tra le più conosciute delle rete nella promozione della Linea Baby WWFtre diversi kit composti da un peluche-carillon (Panda gigante, Tigre o Orso Polare), un album da colorare, una vetrofania adesivo e un certificato di Cucciolo WWF dedicati ai bambini da 0 a 4 anni.

I nuovi arrivati con questa linea Baby possono diventare dei “cuccioli WWF”: parte integrante di una famiglia unita da una grande passione per la Natura. Con questo dono infatti si contribuisce concretamente a sostenere i CRAS (Centri di Recupero Animali Selvatici) e i CRASE (Centri di Recupero Animali Selvatici ed Esotici), veri e propri pronto soccorso che ogni anno accolgono e curano migliaia di animali in difficoltà.

 

 

Le mamme blogger che hanno contribuito al meme sono:

Storia di un carillon” è una favola dolce scritta con l’amore di chi ogni giorno si prende cura del proprio bambino e che racconta la nascita di un legamen speciale, quello con la natura.

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *