Ebay: è tempo di restyle

by • 12 Ottobre 2012 • Brand Identity, Design, Focus, Marketing, Social e dintorni, Web designComments (0)1423

Tutto è iniziato a maggio quando eBay, la casa d’aste più famosa del web fondata da Pierre Omidyar 17 anni fa, ha lanciato la versione 2.0 per l’app per Ipad, caratterizzata da una grafica tutta nuova.

Poi, a settembre, è venuto il turno del logo. Sempre gli stessi colori (più o meno): rossa la lettera e, blu la b, gialla la a e verde la y. I colori che tanto l’hanno reso riconoscibile.
Dopo tutto questo tempo il logo ha oggi assunto una veste più razionale rispetto al marchio asimmetrico a cui eravamo abituati. eBay ha deciso così di cavalcare l’onda dell’ultima tendenza caratterizzata da uno stile minimalista (probabilmente contagiata da Microsoft).
Ma questa non era certo l’ultima delle novità.

L’altro ieri è stato infine presentato a New York il nuovo eBay. Una grafica completamente rivista a partire dallo stile minimal del logo e dalle ux dell’app per iPad.

In realtà la struttura del nuovo eBay non è poi così diversa da quella vecchia. Gli elementi fondamentali ci sono sempre. In alto alla pagina ritroviamo sempre lo spazio per le ricerche e a lato sono rimaste le categorie, con aggiunta dello storico delle nostre ricerche.
Nella parte inferiore eBay ha aggiunto una selezione degli oggetti che, in base ai nostri gusti, potrebbero piacerci.
Ma la vera novità della nuova veste grafica di eBay è sicuramente il Feed, una vera e propria bacheca fotografica che raccoglierà tutti gli oggetti che l’utente sta tenendo d’occhio e fornirà informazioni in tempo reale sull’andamento delle aste. La struttura e il funzionamento del feed pare indubbiamente ispirato alle board di Pinterest.
Questa nuova shopping board, disponibile a breve negli Stati Uniti e prossimamente anche in Italia, potrà essere personalizzata e condivisa con gli altri utenti, così da poter scoprire nuovi prodotti e creare una rete di contatti in base ai propri interessi, proprio come su Pinterest.

Il funzionamento sarà ovviamente semplicissimo. Il nostro feed verrà creato in base alla cronologia dei nostri acquisti su eBay oppure rispetto ai nostri like su Facebook o ancora a seconda di quello che ricerchiamo.

Viene da chiedersi se a questo punto saremo ancora noi a scegliere gli oggetti o sarà l’algoritmo che c’è dietro eBay a sceglierli per noi.


 

Approfondimenti

Ebay – pagina di presentazione della nuova grafica
Wired – il post dove si analizzano le novità

Pin It

Related Posts

Comments are closed.