Illustrator, 25 anni e non sentirli

by • 22 Marzo 2012 • Design, IspirazioneComments (0)1943

Il famoso programma di disegno vettoriale della Adobe, compie in questi giorni 25 anni. Infatti l’applicazione fu presentata per la prima volta nel gennaio 1987 e fu lanciata ufficialmente il 19 marzo dello stesso anno.

L’applicazione, nella versione 1.1 al momento del lancio, era ed è tutt’ora basata sulle curve rese note da Bézier, che permettono di disegnare curve e linee partendo da due punti, e che l’ingegnere francese utilizzò per i disegni tecnici delle carrozzerie delle automobili negli anni ‘60.

L’idea per un software di disegno vettoriale nacque guardando i lavori realizzati dalla moglie di John Warnock,  cofondatore insieme a Chuck Geschke della giovanissima software house, all’epoca illustratrice di professione. Una rivoluzione rispetto all’epoca, dato che tutta la produzione grafica veniva realizzata a mano, usando china, tempere, tiralinee e lettere trasferibili. Come appunto mostrato nel video di presentazione del software.

Il concorrente principale di Adobe Illustrator è sempre stato Freehand: quasi coetaneo di AI, dalla prima versione del 1988, il software è stato aggiornato fino alla versione MX. Ma dopo l’assorbimento di Macromedia da parte di Adobe, è stato sacrificato interrompendo il rilascio aggiornamenti ma continuando la sua vendita e il supporto tecnico.

Per personalizzare le splash screen del programma, la schermata iniziale, fu scelta come immagine iconica la Venere del Botticelli, sia per la rappresentazione della bellezza in senso assoluto, ma anche per sfruttare il disegno dei capelli, ideale per evidenziare la precisione con cui era possibile disegnare con Illustrator.
La Venere scomparve dalle versione 11, ossia con la trasformazione in Creative Studio.

Di seguito un’apprezzata galleria di tutte le splash screen che si sono susseguite in questi 25 anni, e… tanti auguri Illustrator.

 

[ via vecteezy ]

Pin It

Related Posts

Comments are closed.