Back to the Future

by • 1 Febbraio 2012 • Fotografia, Personaggi, ProtagonistiComments (0)855

Avete presente quelle imbarazzanti foto adolescenziali, palesemente anni ’80, ’90 o anteriori, impolverate e opache che nessuno di noi mai mostrerebbe ad un potenziale fidanzato (ma anche datore di lavoro, collega o quant’altro)??

Ecco quelle imbarazzanti foto potrebbero diventare delle bellissime parti di un’opera d’arte fotografica a dir poco particolare: Back to the Future. La fotografa Irina Werning ha infatti reinterpretato queste immagini in una sorta di specchio del futuro: come sarebbe la nostra cugina ad oggi irresistibile vestita come lo era a tre anni d’età, con gli stessi capelli e la stessa espressione?

Ecco Irina ha preso questi scatti, rintracciato i protagonisti e li ha gettati nella foto all’età attuale.
Il risultato è a dir poco sorprendente e di certo fa sorridere per grazia e delicatezza degli scatti in grado di far tornare al momento più magico dell’amore due vecchietti, o far tornare neonato un aitante giovane.

La fotografia da sempre immortala l’attimo, e probabilmente questo è il segreto del suo essere una forma d’arte unica e privilegiata, in grado di riprodurre le grandi fasi della vita in un semplice pezzo di carta.

Ma attraverso quest’opera la fotografia diventa una sorta di viaggio all’indietro nella propria vita, nelle fasi più belle o imbarazzanti, ma in ogni caso uniche e irripetibili. Proprio contro la caratteristica dell’irripetibilità si pone questa opera, ripetere il passato nel futuro, contro ogni principio dell’arte.

Se la fotografia immortala l’istante Back to the Future lo ripete nel futuro, e potrebbe ripeterlo all’infinito contrastando così l’unicità dell’immagine ma nello stesso tempo rendendola ancor più unica perchè passibile di confronto, un confronto particolare con le medesime condizioni e il medesimo soggetto.

Un’unicità nell’unicità.

approfondimenti

Back to the Future – 20102011
Irina Werning – irinawerning.com

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *