…a San Valentino ogni pensiero vale?

by • 14 Febbraio 2012 • Moda e tendenzeComments (0)1182

1254977_frozen_roseRosse rosse per te” cantava qualche decennio fa’ Massimo Ranieri, peccando di originalità, nonostante i fiori rappresentino ancora oggi uno dei regali “riparatori”, tipici della dimenticanza ricorrente maschile.

San Valentino 2012, oltre allo spot poetico dei baci Perugina, propone regali di vario genere, che certamente non accontenteranno alcun comunicatore o designer, ma potranno comunque risolvere il dilemma del regalo.

Per chi è abituato a ricevere regali sbagliati o completamente fuori luogo (eventualità non troppo rara quando si mette un maschietto a scegliere oggetti prettamente femminili) sarà sicuramente risolutiva la proposta di Swarovski che permette di farsi fotografare con il cristallo dei desideri e far recapitare la Polaroid incriminata a chi il regalo lo deve fare. Nessun rischio di rimanere spiacevolmente sorpresi dopo aver scartato il regalo, anche se la magia, se ancora se ne può trovare in questo giorno così sfruttato, lascia molto a desiderare.

1378640_lipsPer chi ama il design due sono le proposte a forma di cuore da non perdere, entrambe di scena a Milano. La boutique Brosway in Piazza Babila espone fino al 14 febbraio “Echi di battiti” nata dal concetto creativo di Michele Pollini e Stefano Guerrini. Durante l’esposizione esporranno la loro idea di cuore diversi artisti tra cui Elena Muscardini, Giuditta Matteucci alias Gl’amour, Martina Toniolo, Alessandra Piccolo e Chiara Trentin alias Chimajarno. Nell’occasione verrà lanciato il contest creativo “A cuore libero” che si svolgerà attraverso la distribuzione di volantini a forma di cuore da personalizzare e riconsegnare allo store. All’asta la possibilità di partecipare alla serata conclusiva presso la Design Library.

Poco lontano, presso il Concept Store Wait and See, si possono invece trovare reinterpretazioni di cuori, non molto romantici a dir la verità ma unici ed originali, sotto forma di mostrine militari create dalle artiste Marie Macon e Anne Laure Lesquoy.

Unica ed esclusiva è invece la possibilità di trasformarsi in John Lennon e Yoko Ono attraverso uno scatto da realizzare presso l’atelier parigino di Ken Okada che prendendo spunto dai famosissimi Bed In della coppia reinterpreta gli scatti secondo la personale visione di chi si presta all’opera.

Insomma, per San Valentino ce n’è per tutti i gusti e tutte le tasche, anche se probabilmente i più bei regali rimarranno sempre le cose semplici e un po’ di sano ottimismo nell’amare sè stessi.

Buon San Valentino!

 

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *