Decollano i check-in

by • 14 Dicembre 2011 • Social e dintorniCommenti disabilitati su Decollano i check-in200

I servizi web che utilizzano il gps per indicare in diretta ai propri amici dove ci si trova non sono una novità del 2011. Già alla fine del 2009 il CEO di Mashable Pete Cashmore aveva indicato questi servizi come uno dei 10 trend del 2010 ed e proprio ad agosto dello scorso anno che anche Facebook ha lanciato Facebook Places, il proprio strumento di check-in.

Nel frattempo Foursquare ha continuato a crescere in utenza e a essere il brand top of mind per questo genere di servizi mentre altre aziende con prodotti simili come Gowalla, di recente acquisita da Facebook, o Brightkite non hanno avuto lo stesso successo.

Per le aziende è nata una nuova modalità di applicare leve del marketing consolidate, come i loyalty program, e un esempio dell’efficacia di queste iniziative arriva da Starbucks: l’azienda ha offerto uno sconto di un dollaro sul Frappuccino a tutti i sindaci dei punti vendita, laddove per chi non lo sapesse per diventare sindaco è necessario trovarsi molte volte nel tal posto e comunicarlo tramite un check-in e questi sono aumentati del 50% durante l’iniziativa. In casa Facebook invece non si sono limitati a inventare Places ma a questo tool per tutti hanno aggiunto Deals ossia la possibilità di redimere un coupon per sconti, sampling o beni digitali a fronte del check-in.

La formula “comunica ai tuoi amici che sei nel nostro negozio e ti premiamo con uno sconto” è stata utilizzata dalla catena di negozi di elettronica Marcopolo Expert in occasione dell’inaugurazione di un paio di nuovi punti vendita.

Sempre per rimanere nel nostro paese merita una citazione anche Mobnotes, un social network italiano dove ci si geolocalizza e con un buon numero di utenti non solo locali ma anche nel resto del mondo.

Che questi servizi siano sulla cresta dell’onda lo dimostra anche il fatto che Yahoo! lo scorso anno ha comprato un simil-Foursquare indonesiano chiamato Koprol. Una delle particolarità di questo servizio è che è possibile dire di essere in un posto senza che questo sia vero. Chi scrive, per dire, in questo momento secondo Koprol è in spiaggia a Bali. E la prova è in questo link http://www.koprol.com/users/Maurizio!

 

home page di Koprol

questo articolo è stato pubblicato in originale sul n.ro 17 di 360com

Foto di © Taras Livyy – Fotolia.com

Pin It

Related Posts

Comments are closed.