In viaggio con gli innovatori

by • 16 Settembre 2011 • ProgettiComments (0)806

Il 14 settembre il Viaggio al centro dell’innovazione è partito da Roma per raggiungere Milano, sede della conferenza stampa di presentazione dell’e-festival Milano, in programma dal 19 al 23 settembre.

Tiragraffi, grazie all’invito di ebuzzing, è salito a bordo per tastare il polso alla generazione di startupper, quasi tutti sotto i 35 anni, che ha preso d’assalto i vagoni del Frecciarossa dedicato all’iniziativa, per confrontarsi e per mettersi in gioco.

Nel treno degli innovatori il clima era disteso e informale: niente posti prestabiliti, la possibilità di conoscersi, incontrarsi, condividere.
Ogni vagone era un fermento: un mix fra una gita scolastica (dove tutti si alzano dai loro posti e vanno a parlare con tutti), il coworking (dove non sai accanto a chi ti siederai e lavorerai gomito a gomito) e la formazione (con il canvas da compilare con la propria idea con utili indicazioni sul retro) il tutto sotto l’occhio attento dei tutor.

Questi ultimi, la vera anima del viaggio, erano composti da un team di esperti (investitori, business men, esperti in formazione) ingaggiati per aiutare gli startupper a concretizzare le loro idee e tutta l’energia e la passione.
Fra loro Gianluca Dettori, fondatore di dpixel, Marco Zamperini, Chief Innovation Officer di Value Team, e Fabio Lalli deus ex machina di Indigeni Digitali.

Oltre 450 giovani si sono confrontati per sviluppare la loro idea di business; 5 iPad in palio per le più promettenti e 1 borsa di studio da 5.000,00 euro, messa a disposizione da Ferrovie dello Stato per permettere di partecipare alla seconda edizione di StartUp School, il master per imparare a costruire una nuova impresa in Rete.
All’arrivo a Milano è stato premiato il vincitore della borsa di studio, Roberto Catini con il progetto di un social network che punta a mettere in connessione gli studenti di matematica per permettergli di lavorare insieme alla risoluzione di problemi scientifici.

Sul treno era presente, oltre al vulcanico Marco Montemagno amministratore delegato di Augmendy che organizza l’E-festival e la Social Media Week, anche Mauro Moretti, Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane.
“Siamo un’impresa che vuole investire in innovazione – ha dichiarato – a sostegno di start up con idee innovative. Bisogna fare cose innovative oggi e avere gli occhi al futuro. Siamo curiosi e vogliamo guardare al futuro”. Per poi confidare, durante la premiazione, di aver invidiato questi giovani così creativi, ritornando indietro con la memoria ai tempi dello studio.

I feedback raccolti, in giro fra vagoni e corridoi sono stati tutti molto positivi. L’idea di un incubatore di imprese itinerante è piaciuta a tutti i partecipanti, e al termine è stato rivolto l’invito a ripetere più spesso l’iniziativa, magari con un Frecciarossa diretto anche verso il sud, partendo da Napoli o Salerno. Per rendere omaggio ai 150 dell’Unità d’Italia e per non escludere tanti giovani innovatori che operano nel Mezzoggiorno.

[ad#468×60-tiragraffi]

[ad#468×60-tiragraffi]

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *