Ispirazione o copia?

by • 11 luglio 2011 • Brand Identity, Focus, IspirazioneComments (0)2304

Quando un graphic designer cerca spunti riguardo a un lavoro dovrebbe ricordarsi della sottile differenza tra prendere ispirazione e copiare.

Qui di seguito vengono mostrati due sistemi identici d’identità grafica. Uno corrisponde al progetto Solidario tenutosi in Portogallo nel 2010, e l’altro appartiene a una campagna politica per le elezioni amministrative della Capitale Federale, Buenos Aires, in Argentina, che si sono tenute ieri, 10 Luglio 2011.

Nel primo caso, la campagna del progetto Solidario ha, come caratteristiche principali della sua identità, l’uso del triangolo come elemento predominante del sistema, abbinato ai colori della bandiera portoghese, e lo slogan “Bem-Vindo“.

Nella campagna politica si ha invece una storia da cui partire.
Propuesta Republicana (PRO) è un’alleanza tra i partiti politici dell’Argentina liberale o di destra, nato nel maggio 2005 nella Città di Buenos Aires, in Argentina, e guidato da Mauricio Macri, sindaco uscente della Capitale Federale (N.d.A.: al momento della stesura dell’articolo non è ancora ufficiale il risultato della elezioni, quindi Mauricio Macri potrebbe essere riconfermato sindaco di Buenos Aires anche se mi auguro di no). La sigla è stata una creazione del pubblicitario Ernesto Savaglio, che ha proposto di utilizzare il termine “PRO”, cercando di simboleggiare un’idea di “proattività” che il partito doveva rappresentare. Fin dalla sua nascita, il PRO ha avuto una forte identità visiva, utilizzando il giallo in tutte le campagne e mostrando un triangolo nero come parte del proprio logo. Ma nella campagna 2011, per le elezioni amministrative svoltesi ieri, PRO ha ordinato un restyling alla propria immagine, dando colore al triangolo e moltiplicandolo nello spazio.

Anche se il triangolo è l’elemento fondamentale dell’identità di PRO, il sistema grafico del progetto portoghese risulta molto più armonioso. Le forme dei triangoli sono ben implementate tra di solo, ricorrendo anche all’uso di sfumature dello stesso colore pure di non incappare in fastidiose sovrapposizioni (vedi la campagna di Macri, dove si utilizzano solo tinte piatte che vanno a spesso a sovrapporsi, invece di alternarsi). Se un designer crea la propria identità, la sua realizzazione finale risulta perfettamente applicata.

Qualsiasi somiglianza con altri lavori è pura coincidenza? Se un designer è a capo di una campagna politica di questa portata e questo è “ispirato”, in che modo può far concordare forme triangolari e colori o lo slogan “Vos sos bienvenido” (lo slogan della campagna portoghese era Bem-Vindo, ossia benvenuto in portoghese) senza farlo passare per un plagio? Real Academia Española ha una splendida definizione di copia: “L’imitazione del lavoro di un’altra persona, con la pretesa di farlo passare per originale.”

fonti

Portugal Solidario 2010 – il progetto grafico della conferenza sul Behance del suo creatore, Rui Granjo
Sos Bienvenido – sito ufficiale della campagna politica di Mauricio Macri
Soy Diseñador Gráfico – blog argentino sul mondo della grafica e della comunicazione

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *