Una Ypsilon, le donne e 25 anni di costume italiano

by • 28 Febbraio 2011 • AdvertisingComments (0)2150

Capita spesso di trovarsi alla presentazione in anteprima di un nuovo prodotto, e scoprire di conoscere veramente poco la storia che c’è dietro. Sia il percorso strategico, di marketing, l’evoluzione del suo design e della sua comunicazione.
Così è successo in questi giorni quando, al Centro Stile Fiat di Torino, in anticipo dal Salone di Ginevra (3-13 marzo 2011), è stata presentata la nuova Lancia Ypsilon 5 porte.

Per arrivare a descrivere le linee attuali, le scelte di colore, di design e di nuovo posizionamento sul mercato, è stato fatto prima un excursus sulla comunicazione degli ultimi 25 anni grazie a Rino Drogo, responsabile comunicazione del brand Lancia.
Infatti l’antenata della nuova Lancia Ypsilon, la Y10, ha appena compiuto 25 anni (fu presentata al Salone di Ginevra del 1985) ed è stato affascinante seguire tutte le campagne che l’hanno rappresentata in questi anni, disegnando l’evoluzione del costume italiano, ma anche della figura della donna in 5 lustri.

1985 ~ La città del futuro

Tutto iniziò con una sensualissima donna robot, in uno scenario alla “Metropolis“. “La città del futuro” recitava il claim, e in un certo senso la macchina voleva dare un taglio netto con il passato. Non solo con uno stile tutto nuovo e controverso nella sua linea, con il portellone tagliato di netto sul retro e in materiale plastico, in contrasto con il resto della carrozzeria, ma anche con l’identificazione mirata del target femminile, con una donna futurista ma che esprimeva se stessa senza reticenze.

Una donna indipendente, solare, che ama lo stile e se stessa: questa donna veniva raccontata dagli spot di quel periodo, prendendo spunto da film come “Pretty Woman” (una Cenerentola contemporanea) oppure prendendo in prestito personaggi dello spettacolo, come Stefania Sandrelli, Gerry Scotti, Heater Parisi, e tanti altri.

1996 ~ agli antipodi del solito

La Y10 diventa Lancia Y: nuovo nome e restyling importante. Stile ed eleganza sono sempre i due poli sui quali ruota tutta la comunicazione, ma si enfatizza la cura dellos tile e del dettaglio.

2003 ~ I professionisti del piacere

Con “I professionisti del piacere” si dà una strizzata d’occhio al mondo del divertimento. E l’eleganza si trasforma in trasgressione, glamour il tutto con un tocco di ironia.

Indimenticabile lo spot con Eva Herzigova che sulle note di “Mon petit garçon” di YuYu riuniva nella sua figura il mondo della moda e ambiguità nell’abbigliamento androgino; oppure, sempre lei per la seconda serie in versione speciale Vanity giocava a biliardo con bellissime donne in abiti maschili.

2006 ~ For Very Ypsilon People

Il connubio Lancia Y e moda viene enfatizzato pochi anni dopo con “For Very Ypsilon People“.
Lo spot in cui Stefano Gabbana effettua un restyling sull’auto, in un omaggio ai 100 anni della Lancia, a suon di lamiere strappate e lanciate lontano, regala alla piccola ammiraglia forse quel temperamento che le mancava.

Con “Le nuove regole della seduzione” e il trasgressivo bacio di Stefano Gabbana ad un angelo donna (per la verità alquanto androgino pure lui) si apre un nuovo capitolo.

Le donne, target iniziale della prima Y10, tornano al centro della comunicazione: non solo fruitrici di stile e glamour, ma anche attive ed energiche protagoniste, in una sorta di “rivincita” verso gli stereotipi e gli uomini (questi ultimi usati per giocare a bowling nel deserto o come “rulli” per l’autolavaggio).

2011 ~ Fashion, not victim

Arriviamo ai giorni d’oggi, dopo aver collezionato, stile ed eleganza, glamour, trasgressione, ironia e temperamento, e dopo aver attraversato 25 anni di costume italiano.
Per la promozione della Nuova Collezione Ypsilon 2011 la Lancia prende in giro quel mondo eccessivo raccontato negli spot precedenti, definendosi “Fashion, not victim.“, ossia una trendsetter.

E in parte non possiamo dargli torto. In questi 25 anni, l’auto ha sempre avuto un carattere definito e ha portato avanti una ricerca di stile molto interessante, a partire dalla vernice “bicolore”. Il suo connubio con la moda l’ha premiata nelle vendite, e in quesi anni l’auto e il suo pubblico ha acquisito maturità.
e nonostante la casa automobilistica ricerchi per lei un nuovo posizionamento sul mercato, l’acquirente ideale rimane la donna.

La nuova Lancia Ypsilon 5 porte sarà l’ambasciatrice della nuova Lancia in Europa, carica di 25 anni di storia e di stile italiano. A questo punto non resta che rimanere in attesa della sua presentazione al Salone di Ginevra e della nuova campagna che la accompagnerà per il lancio europeo.

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *